Cisco Webex introduce la funzionalità di traduzione in tempo reale

Cisco Webex introduce la funzionalità di traduzione in tempo reale

A partire da questo mese i clienti Webex possono provare in anteprima la traduzione in tempo reale dall’inglese in oltre 100 lingue

Eliminare le barriere linguistiche è un passo fondamentale per abilitare una forza lavoro realmente globale e ibrida. In questo senso, oggi Cisco rende disponibile (in anteprima a partire da questo mese) la nuova funzione di traduzione in tempo reale, ampliando la library linguistica da 10 a oltre 100 lingue, dall’armeno allo zulu. Tutto questo tramite Webex, grazie al quale le aziende possono fornire ai dipendenti esperienze di collaborazione inclusive e senza soluzione di continuità, aspetto indispensabile per supportare le esigenze di una forza lavoro più che mai distribuita globalmente.

Gli utenti possono creare la loro riunione Webex personalizzata, selezionando rapidamente e facilmente la lingua di loro scelta tra quelle più comunemente usate, come arabo, olandese, francese, tedesco, giapponese, coreano, mandarino, russo e spagnolo, oltre a lingue più specifiche come danese, hindi, malese, turco e vietnamita. L’esperienza linguistica personalizzata permette di superare uno dei principali ostacoli nel business globale: la barriera linguistica. Oggi, gli utenti posso sentirsi ancora più partecipi e coinvolti nelle riunioni, avendo a disposizione la traduzione dall’inglese in oltre 100 lingue, consentendo ai team di comunicare più efficacemente tra loro e aprendo nuove opportunità per le aziende di creare una forza lavoro più inclusiva e globale.

Per le aziende, c’è un vantaggio in termini di talento e di costi. La nuova funzionalità permette infatti alle aziende di focalizzarsi sulla ricerca dei migliori talenti, indipendentemente dal luogo da cui chiamino o dalla lingua madre. Inoltre, un recente studio di Metrigy sugli assistenti virtuali intelligenti, ha rilevato che quasi il 24% dei partecipanti partecipa a riunioni che includono persone di madrelingua non inglese e di queste, più della metà ha utilizzato servizi di terzi per tradurre le riunioni in altre lingue (sostenendo un costo medio di 172 dollari per riunione). L’integrazione di assistenti virtuali intelligenti per le riunioni con funzionalità di traduzione linguistica riduce significativamente o addirittura elimina del tutto questo costo.

Leggi anche:  Grande partecipazione a OpenDIAG ONLIFE EDITION “dal vivo”

“Le funzionalità inclusive di Webex aiutano a creare un ambiente omogeneo per gli utenti, indipendentemente da fattori come la lingua o la collocazione geografica. Abilitare la funzionalità Real Time Translations è un altro passo verso un futuro inclusivo, e una componente importante per favorire una migliore comunicazione e collaborazione tra i team”, ha commentato Jeetu Patel, SVP e GM Security and Applications, Cisco. “Le tecnologie IA giocano un ruolo chiave nel fornire collaborazione senza soluzione di continuità, modalità di lavoro ibrido e customer experience intelligenti”.

Da sempre, Webex aiuta i dipendenti a innovare e rimanere produttivi ovunque si trovino. Dopo la pandemia, Webex non solo ha continuato ad aiutare le aziende a prosperare, ma è stata anche una piattaforma essenziale per i governi per continuare a governare a distanza, per i medici per incontrare i pazienti in modo sicuro, e per gli educatori per insegnare agli studenti a distanza. È chiaro che il futuro del lavoro coinvolgerà una combinazione di interazioni a distanza e in loco, conosciuta come lavoro ibrido. Cisco crede fortemente che la tecnologia possa aiutare i clienti a concretizzare oggi quel futuro e a creare un mondo più inclusivo per tutti, consentendo un’esperienza Webex 10 volte migliore di quella di persona, rendendo allo stesso tempo 10 volte migliori anche le interazioni di persona.