Dall’ufficio allo smart hub

Dall’ufficio allo smart hub

La tecnologia digitale di VEM sistemi per l’azienda Data Driven

Lo spazio e le modalità di lavoro nel panorama odierno sono completamente cambiati e la pandemia ha accelerato un trend che secondo il punto di vista dell’osservatorio VEM sistemi era già iniziato: un aumento della flessibilità del lavoro, meno legato a luoghi e tempi prefissati, più orientato al digitale e agli obiettivi. Le aziende oggi, devono tenere conto di questi cambiamenti nel loro modo di organizzarsi e devono utilizzare strumenti nuovi. Si tratta di una grande trasformazione non solo organizzativa, ma anche culturale, di approccio al lavoro stesso e alle attività, che investe in larga misura anche i luoghi fisici.

La pandemia ha causato, infatti, un utilizzo differente dello spazio, a partire dalla prossemica stessa. Ormai abbiamo provato che è possibile lavorare “anywhere and anytime” e che il luogo di lavoro non è più lo spazio in cui tutti accedono per svolgere i loro compiti a un dato orario. Stiamo assistendo a un vero e proprio ribaltamento di paradigma: non essendo più obbligate a lavorare per forza in azienda, le persone lo faranno solo se vi troveranno servizi, situazioni e soluzioni che migliorano le loro condizioni di lavoro e le loro prestazioni.

Ecco quindi che l’azienda deve diventare “Smart Hub”, erogatore di servizi a valore aggiunto che deve attrarre sia i dipendenti che tutte le persone che orbitano intorno all’ecosistema aziendale (studenti, fornitori, partner) e le tecnologie digitali sono sicuramente uno strumento fondamentale per raggiungere questo obiettivo. Tra esse: le tecnologie di collaboration di ultima generazione, le soluzioni di sicurezza con policy di accesso che seguono l’utente dentro e fuori i confini aziendali, gli innovativi strumenti di workplace management che consentono di gestire molteplici aspetti degli spazi di lavoro come il booking degli asset in sharing (sale meeting, desk, automezzi) o il monitoraggio degli ambienti di lavoro (flusso di persone da un’area all’altra, accessi per evitare assembramenti), il tutto per lavorare in maniera più efficace, creativa innovativa e sicura.

Leggi anche:  In casa Zucchetti Centro Sistemi si pensa al fattore HR e nasce ZCS People

«Questa tecnologia a supporto del nuovo modo di lavorare, genera dati, l’edificio stesso e anche le persone, generano dati; è un’enorme area di Internet of Things in cui l’azienda diventa “data driven” ed è quindi in grado di prendere decisioni basate su fatti oggettivi, e non su sensazioni personali. La tecnologia digitale è un passaggio cruciale che diffonde la cultura del dato a tutti i livelli aziendali, la sfida è quella di saper utilizzare le informazioni da essi fornite in modo efficace nel processo decisionale» dichiara Marco Bubani, direttore innovazione VEM sistemi, che prosegue «VEM sistemi è in grado di progettare e realizzare tutte le tecnologie digitali a supporto dell’azienda data driven: dalla rete ai sistemi di gestione e controllo del clima, dell’illuminazione e dell’energia, a tutti i sistemi digitali che consentono il lavoro da remoto in sicurezza, per lavorare in maniera efficace anche al di fuori del perimetro dell’ufficio, sistemi di collaboration e condivisione fino alle applicazioni di workplace management per gestire e interagire con gli asset degli edifici, incluse applicazioni che possono essere impiegate direttamente dagli utenti, che diventano indipendenti nel gestirle. È questo il caso in cui la tecnologia disintermedia addirittura il rapporto tra utilizzatore ed edificio stesso».