Decisioni migliori e rapide grazie ai cloud analytics

Decisioni migliori e rapide grazie ai cloud analytics
Mirella Cerutti managing director di SAS Italy

Avere la testa nella nuvola permette di prendere decisioni migliori e più ponderate, perché la forza degli analytics, abbinata alla flessibilità del cloud è un binomio vincente per le aziende

Non sono i dati a guidare la conoscenza, ma sono le domande giuste: è il messaggio che, in estrema sintesi, SAS ha più volte espresso nel primo incontro di You are in the cloud; nel mondo complesso odierno, le aziende si devono concentrare sugli strumenti migliori per liberare risorse di qualità. Una serie di eventi per coprire in modo completo un percorso esperienziale che porta a esplorare il ruolo degli analytics in cloud a supporto del processo decisionale. Non sono i dati o le informazioni che guidano le aziende, non solo almeno: sono più importanti le decisioni da prendere al momento giusto.

Questo richiede capacità di analisi, ma anche condivisione e confronto delle informazioni in un ciclo continuo di apprendimento; ecco allora che il cloud oggi è fondamentale nella trasformazione digitale perché, oltre a essere nel mezzo di una transizione velocizzata, questo cambiamento radicale in tutti gli ambiti produttivi, dice in apertura il managing director di SAS Italy, Mirella Cerutti, “sta attivando una revisione digitale verso sistemi e modalità operativi sempre più integrati e flessibili” e in questo ambito “SAS offre la libertà di innovare attraverso gli analytics in cloud, perché l’analisi del dato crea valore per le aziende”.

Il cloud è protagonista perché dà maggiore flessibilità e garanzie per realizzare un laboratorio analitico, garantendo la sicurezza dei dati su cui si baseranno le decisioni fondamentali dell’azienda, permettendo però di mantenere la promessa di risparmio di costi e di risorse.

Leggi anche:  Cloud, le previsioni per il 2021

Mettere la testa nella nuvola significa allora, per SAS, avere a disposizione maggiore agilità di business, qualità e usabilità dei servizi che diventano sicuri, flessibili e permettono di abilitare nuovi modelli di business, definiti proprio attraverso i dati analitici. Una tendenza anche del mercato IT, confermata dall’Osservatorio del Politecnico che registra nel 2020 una crescita di circa il 20% del cloud, che ci porta al livello dei paesi europei con cui ci confrontiamo ogni giorno.

I dati al centro

La pandemia ha rotto le ultime diffidenze verso il cloud (il mercato 2020 del cloud italiano si è chiuso a circa 3.345 milioni di euro) che nel 2021 vedrà un ulteriore salto di qualità dei servizi offerti. Perché quello che il Politecnico registra è anche un cambiamento di paradigma: oggi le aziende si stanno muovendo da un concetto di “applicazioni al centro” a quello dei “dati al centro”. Con la capacità analitica a guidare la strategia operativa delle aziende.

Per questo SAS ha lavorato per consentire ai suoi clienti di mettere gli analitici nella loro cloud strategy, in modo semplice e personalizzato. Perché l’offerta della società permette loro sia di andare verso una soluzione di SAS cloud, sia di scegliere una direzione che preveda il sistema SAS on cloud. Entrambe con il massimo dell’efficienza e della qualità e con la sicurezza di essere accompagnati dalla professionalità e dalla competenza di SAS nel cammino di trasformazione.

Così, nel primo caso, il cliente potrà scegliere di affidarsi all’infrastruttura cloud di SAS – basata su tenant Azure in virtù della collaborazione con Microsoft – supportato dalle competenze interne specializzate nella sua completa gestione e potendo sfruttare servizi SaaS per la customer intelligence o per compiti più verticali, ma anche servizi di Result as a service, affidando i propri dati a SAS per ricevere analisi, modelli e soluzioni decisionali.

Leggi anche:  VMware annuncia VMware Cloud Foundation 4.2

Nel secondo invece, la piattaforma SAS supporta il cliente qualunque sia la soluzione cloud adottata perché SAS Viya è cloud native ed è stata riscritta per offrire tutta la flessibilità e la potenzialità del cloud – microservizi, containerizzazione, devops e continuous integration e continuous delivery. Per portare gli analytics everywhere, avvicinando l’applicazione al dato e garantire l’openess della soluzione analitica, sia attraverso le API sia attraverso il supporto di linguaggi di programmazione terzi.

Insomma, con You are in the cloud, SAS mette in mostra tutta la flessibilità e la potenza della sua soluzione, in un percorso articolato ed esaustivo.