iOS 14.5 beta rivela una nuova funzionalità per i vecchi iPhone

Google, una nuova app per passare da iOS ad Android

Apple ha deciso di slegare gli aggiornamenti di sistema da quelli di sicurezza

Apple ha rilasciato l’ultima beta di iOS 14.5 prima del lancio ufficiale su iPhone e, sebbene non sia cambiato molto dalle versioni precedenti del software, introduce una funzionalità particolarmente utile per gli iPhone più vecchi. Secondo il codice individuato da 9to5Mac, la beta di iOS 14.5 include una nuova opzione per il download di futuri aggiornamenti software. Questo dà la possibilità di scaricare gli aggiornamenti di sicurezza separatamente da quelli software. Perché è importante? Potrebbe consentire di ottenere le ultime correzioni di sicurezza su un dispositivo che non si vuole, o non si può aggiornare alla versione software più recente. Questo perché spesso gli aggiornamenti di iOS possono portare problemi sui dispositivi più vecchi, tale da rallentarlo e spingere ad un nuovo acquisto. Fino ad ora, non installare un update voleva dire non poter nemmeno correggere dei bug scoperti, aumentando così il pericolo di furto informazioni, attacchi mirati e così via.

Arriverà presto

L’arrivo di iOS 14.5 è impostato per essere rilasciato a livello globale entro la fine di marzo. Sebbene si tratti di un minor update, è quasi più importante di tanti major update visti negli anni scorsi. Darà il benvenuto alle nuove opzioni di tracciamento dei dati degli utenti, che questi ultimi possono attivare o meno per singole app. Tornando alla questione dello sdoppiamento degli aggiornamenti di sistema e sicurezza, la novità potrebbe rivelarsi utile anche per coloro a cui piace il loro attuale software sul proprio smartphone e non vogliono cambiarlo. Potranno quindi rimanere fedeli al look and feel attuale, senza perdere tutti gli elementi di sicurezza importanti. Apple offre una modalità simile sui Mac, per i quali si può scaricare l’aggiornamento di sicurezza separatamente dal resto del software.

Leggi anche:  Da VMware le previsioni per il 2022