Disruptive innovation in factory. L’integrazione fra ERP e magazzini automatici

L'integrazione fra ERP e magazzini automatici
Marco Mazza, amministratore delegato di Euro-Fer

L’azienda vicentina che produce strutture in ferro ha scelto Gruppo Euris per integrare il magazzino automatico con l’ERP Dynamics NAV, rendendo più efficienti i processi logistici

Euro-Fer, azienda italiana specializzata nella produzione di elementi in ferro battuto e di sistemi modulari in ferro e acciaio per cancelli, recinzioni, parapetti, scale, ha scelto Euris Dynamics, Business Unit di Gruppo Euris specializzata in consulenza e configurazione degli applicativi Microsoft Dynamics, per integrare il magazzino automatico con il gestionale avanzato Dynamics NAV. La società, con sede storica a Castelgomberto (Vi), da una quindicina d’anni gestisce una parte dei propri prodotti semilavorati e finiti in un magazzino completamente automatizzato di circa 10mila pallet.

«In una prima fase, i due sistemi gestionali, quello aziendale e quello a presidio del magazzino automatico, si sono semplicemente interfacciati, scambiandosi ordini di lavoro e informazioni» – spiega Marco Mazza, amministratore delegato di Euro-Fer. «Nel corso del tempo, è emersa però l’esigenza di un upgrade rispetto a questa prima configurazione, per ottimizzare le movimentazioni e i tempi di lavoro. La scelta di affidarci a Gruppo Euris, e in particolare alla Business Unit Euris Dynamics, è stata una naturale conseguenza del lungo rapporto di collaborazione che dura ormai da 10 anni, in pratica da quando abbiamo scelto Dynamics NAV come sistema gestionale di Euro-Fer».

AUTOMAZIONE E INTEGRAZIONE

«La collaborazione reciproca ha permesso a Euris Dynamics di avere già un’idea abbastanza precisa del nostro modello organizzativo» – prosegue Mazza. «Pertanto siamo riusciti a mettere a fuoco in modo completo le nostre esigenze e i fattori che avrebbero potuto portare ai miglioramenti necessari». La business unit dedicata a Dynamics NAV di Gruppo Euris è stata in grado di affiancare Euro-Fer anche come consulente a tutto tondo rispetto ai temi affrontati, e non solo sul lato informatico/sistemistico. «Le competenze che, da sempre, abbiamo trovato nello staff di Euris Dynamics, sono state determinanti per sviluppare e realizzare insieme progetti validi ed efficaci». Il progetto è stato concretizzato in un anno circa. «Ha richiesto queste tempistiche per la complessità intrinseca delle attività che si sono svolte sempre in regime di impianto funzionante, poiché non si poteva fermare l’operatività del magazzino automatico» – precisa Mazza.

«Nelle giornate in cui erano programmati avanzamenti importanti, il partner ha sempre garantito la presenza fisica in Euro-Fer, per gestire insieme e in tempo reale eventuali difficoltà». Un elemento fondamentale, nella scelta di un partner, è anche il servizio che sa garantire al cliente. «Il servizio è importante quanto il prodotto, almeno in questo ambito» – dichiara Mazza. «L’assistenza di Euris Dynamics è stata puntuale sia nella definizione degli indicatori da monitorare sia nella tempestività degli interventi necessari». Con Gruppo Euris è in atto un’ulteriore collaborazione, che tramite la piattaforma Eliot 4.0 sta permettendo a Euro-Fer non solo di accedere agli incentivi di Industria 4.0 per i nuovi impianti, ma anche di continuare nel percorso di automazione e di integrazione dei processi produttivi che Euro-Fer ha intrapreso e rispetto al quale si gioca una grossa fetta del futuro dell’azienda.

Leggi anche:  Il nuovo Veeam Backup for Microsoft Office 365 v5 aggiunge la protezione dei dati per Microsoft Teams
Euris Dynamics, come ottimizzare le performance aziendali
Vincenzo Matera, business unit director di Euris Dynamics

EFFICIENZA E COLLABORAZIONE

«Il nostro obiettivo è sempre stato quello di dare ai clienti un valore effettivo e misurabile per i servizi che forniamo» – dice Vincenzo Matera, business unit director di Euris Dynamics. «Il progetto di Euro-Fer aveva nel proprio DNA elementi di innovazione e ha consentito all’azienda di disporre di un warehouse automatizzato, permettendo la sincronizzazione delle giacenze automatiche tra il magazzino fisico e quello dell’ERP e la pianificazione automatica dei prelievi, con riduzione dei tempi e ottimizzazione delle procedure di picking. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti con il cliente e questo è stato reso agevole da un rapporto di proficua collaborazione, anche grazie all’impegno profuso dal collega Dario Pascon nella gestione delle relazioni fra Euris e il cliente, in cui entrambi i team hanno lavorato per raggiungere l’obiettivo di una maggiore automazione dei processi che ha reso possibile l’efficientamento dei costi della logistica e il miglioramento delle performance di business».