Google aggiunge informazioni sul Covid-19 nelle ricerche di viaggi

Google aggiunge informazioni sul Covid-19 nelle ricerche di viaggi

All’interno del motore di ricerca, a seconda del paese richiesto, verranno aggiunte automaticamente le misure in corso per i turisti

Google ha svelato nuovi strumenti per aiutare le persone a pianificare le loro prime vacanze post-vaccinazione, visto che le restrizioni a causa del Covid-19 variano ancora tra regioni e Paesi. Una ricerca su Google di voli, hotel e spostamenti mostrerà presto anche risultati per eventuali avvisi di viaggio o restrizioni relativi alla pandemia, nella destinazione del ricercatore. Google ha aggiunto ulteriori dettagli a quanto già visualizzato in precedenza, inclusa l’eventuale necessità di quarantena o di prova di immunizzazione, come un test negativo. Gli utenti possono scegliere di ricevere aggiornamenti su quando le restrizioni verranno revocate o aggiunte per una determinata destinazione. 

Gli aggiornamenti sono specifici di una singola destinazione anche se, per il momento, sono attivi solo per gli stati degli USA. Nella scheda “Esplora” della pagina dei viaggi di Google, le persone possono non solo cercare voli, ma filtrare le destinazioni in base agli interessi, come spiagge o impianti sciistici. Scelta una destinazione, si ricevono anche le informazioni aggiornate su eventuali avvisi o restrizioni di viaggio.

Dopo che i diversi lockdown hanno tenuto molte persone a casa per gran parte dell’anno scorso, Google non è l’unica azienda a prepararsi per il ritorno degli spostamenti. Il gruppo Expedia, che include i siti web di Expedia, Vrbo, Travelocity, Hotels.com e altri, ha creato il suo strumento Travel Advisor per aiutare i clienti a pianificare i viaggi e seguire le restrizioni per il Covid-19. Alcune organizzazioni, come i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) americani, raccomandano ancora le persone di mettersi in viaggio solo quando hanno effettuato entrambe le dosi di vaccino (unica nel caso di qualche azienda farmaceutica). L’agenzia ha indicato l’Italia con il Livello 4 di rischio, il più alto, per il contagio da Coronavirus.

Leggi anche:  Minsait potenzia il database e i canali online di Greenpeace