Santoni fonde tradizione e innovazione con Centric PLM

Santoni fonde tradizione e innovazione con Centric PLM

Il brand italiano di calzature haut-de-gamme sceglie Centric Software per accelerare la propria strategia digitale e rispondere alle sfide poste dalla pandemia

Santoni, il brand italiano di calzature di lusso, ha scelto la soluzione PLM (Product Lifecycle Management) di Centric Software. Centric Software offre le soluzioni enterprise più innovative di pianificazione, progettazione, sviluppo, acquisto e vendita prodotti di abbigliamento, calzature, articoli sportivi, mobili, home design, cosmetici, beni di lusso e generi alimentari, finalizzate alla realizzazione di obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

Fondata da Andrea Santoni nel 1975, l’azienda coniuga una ricca tradizione italiana alla creatività contemporanea, specializzandosi nella realizzazione dei più raffinati modelli di calzature e articoli di pelletteria.  Oggi con Giuseppe, il figlio di Andrea, a guidare il brand verso un nuovo capitolo, l’azienda vende in oltre 80 paesi in tutto il mondo, e impiega circa 600 persone tra la sede di Corridonia, nella regione italiana delle Marche, e le proprie attività commerciali di vendita al dettaglio e di marketing internazionali.

Riccardo Pianesi, COO di Santoni, spiega che, pur avendo rallentato le vendite, la pandemia di COVID-19 ha accelerato la decisione di quest’azienda da sempre attenta al futuro di adottare un sistema PLM, con l’obiettivo di consentire ai diversi reparti di condividere tra loro, con maggiore facilità, idee creative e informazioni sui prodotti.

“Innovazione nello spirito della tradizione, questo è l’approccio dell’azienda, volevamo pertanto introdurre un nuovo concetto tecnologico per aiutare a gestire la creazione, lo sviluppo e la realizzazione dei nostri prodotti, che sono caratterizzati dall’artigianalità,” spiega Pianesi. “Prima del PLM, era pressoché impossibile realizzare i nostri obiettivi senza incontrarsi di persona.”

Leggi anche:  Payless promuove l’innovazione con Centric PLM

“Il nostro primo intento era disporre di una maggiore conoscenza durante le fasi di creazione e sviluppo della nostra produzione,” prosegue Pianesi. “Ci serviva un posto nel quale tutte le persone coinvolte in tali fasi potessero avere accesso ai dati e tenere traccia di quanto successo in passato in merito a gestione, materiali e modelli.”

Un altro obiettivo cruciale per Santoni è continuare a migliorare le proprie iniziative in materia di sostenibilità, che includono la linea ‘Santoni Rethink’, incentrata su questo tema e per la quale il processo di selezione dei materiali è particolarmente importante per garantire che i fornitori soddisfino gli obiettivi di sostenibilità.  “Centric PLM ci consente di catalogare le informazioni sui materiali e gioca un ruolo importante nella loro ricerca così come nella personalizzazione dei prodotti per i nostri clienti,” aggiunge.

Pianesi spiega che i maggiori vantaggi della scelta di Centric Software includono la sua competenza tecnica nel campo delle calzature – in quanto le attività produttive e le questioni tecniche relative alle calzature sono considerevolmente diverse rispetto a quelle dei capi d’abbigliamento – nonché la sua expertise nell’implementazione da remoto.

“Nel 2019 non avrei mai immaginato possibile gestire questo genere di progetto da remoto,” ammette Pianesi. “Ma ora ho constatato l’impegno e la capacità dei team di implementare il progetto PLM a distanza. Quando le idee possono essere comunicate chiaramente, è possibile farlo da qualsiasi posto.”

Inoltre, Santoni sarà in grado di differenziare meglio tra ‘desideri’ e ‘esigenze’ dell’azienda. “A volte ci pare più importante quello che vogliamo fare, ma il PLM ci aiuterà a focalizzarci su ciò che DOBBIAMO fare.”

“Siamo entusiasti di aiutare Santoni a realizzare i suoi obiettivi di trasformazione digitale,” commenta Chris Groves, Presidente e CEO di Centric Software. “È un piacere collaborare con questo rinomato luxury brand italiano, custode di un patrimonio culturale così ricco.”

Leggi anche:  Denodo Standard, la nuova soluzione di Data Integration sul Cloud