Come migliorare la collaborazione fra team per una digital transformation più efficace

Come migliorare la collaborazione fra team per una digital transformation più efficace

La capacità di innovare più velocemente e creare esperienze digitali migliori è diventata fondamentale per aumentare i ricavi, mantenere i dipendenti produttivi e salvaguardare le attività di business. Tuttavia, è anche diventato sempre più difficile per i team IT tenere il passo con questa crescente domanda di una più rapida innovazione e migliori esperienze digitali

A cura di Abdi Essa, RVP UK&I, Dynatrace

Quando ha colpito lo scorso anno, la pandemia ha imposto alle organizzazioni di cambiare rapidamente le strategie di go-to-market e accelerare le roadmap di trasformazione digitale. Alla fine del 2019, IDC prevedeva che entro il 2023 più della metà di tutto il PIL mondiale sarebbe stato guidato da prodotti e servizi di imprese trasformate digitalmente. Tuttavia, soprattutto alla luce dell’ultimo anno, sembra lecito pensare che questa proporzione sarà ancora maggiore. Una ricerca pubblicata nell’ultimo trimestre del 2020 ha rilevato che l’89% dei CIO ha affermato che la propria trasformazione digitale ha subito un’accelerazione e il 58% prevede che continuerà a farlo.

Dall’oggi al domani, la capacità di innovare più velocemente e creare esperienze digitali migliori è diventata fondamentale per aumentare i ricavi, mantenere i dipendenti produttivi e salvaguardare le attività di business. Tuttavia, è anche diventato sempre più difficile per i team IT tenere il passo con questa crescente domanda di una più rapida innovazione e migliori esperienze digitali. Il passaggio a un modello di lavoro da remoto, l’aumento della domanda di servizi cloud e le esigenze aziendali in rapida evoluzione hanno aggiunto ulteriore pressione, riducendo le risorse IT più che mai. Di fronte a questa pressione, i modelli operativi tradizionali con team in silo non sono più sostenibili.

Leggi anche:  Oracle: arrivano il nuovo DB 21c e APEX

Una ridotta collaborazione limita il business

La maggior parte dei reparti IT è composta da più team concentrati sulla progettazione, creazione, distribuzione e gestione dei servizi digitali su cui fanno affidamento l’azienda e i suoi clienti. Questi team spesso utilizzano più strumenti per monitorare e gestire qualsiasi cosa, dalle prestazioni delle applicazioni e dell’infrastruttura all’esperienza utente, alle conversioni e ai ricavi. Di conseguenza, non esiste un’unica fonte coerente di verità in tutta l’azienda o un linguaggio in grado di unificare, e questa cosa rende più difficile per i team collaborare in modo efficace. Spesso, per i singoli team è un processo laborioso e dispendioso in termini di tempo identificare e comprendere l’intero contesto alla base dei dati di cui dispongono.

Questa visibilità a comparti rende anche difficile ottenere una vera comprensione dell’impatto che l’IT sta avendo sui risultati chiave, come conversioni e ricavi. Il 93% dei CIO afferma infatti che problemi come i team a silo e la frammentazione dei tool impediscono loro di massimizzare il valore che l’IT crea per il business. Queste sfide possono anche portare a perdite di entrate dovute a errori che avrebbero potuto essere evitati con una migliore collaborazione. Un altro elemento da considerare sono le significative inefficienze e lo spreco di produttività, poiché i team trascorrono innumerevoli ore cercando di identificare le cause e le soluzioni a qualsiasi problema che si presenta. La ricerca ha rilevato che in un’organizzazione media, i team IT e business trascorrono oltre 12 ore alla settimana in riunioni cercando di combinare manualmente i loro diversi set di dati per identificare la migliore linea di azione da intraprendere.

Creare un cambiamento infrangendo le divisioni

Poiché la pressione per accelerare la trasformazione digitale continua a crescere, questo status quo semplicemente non è sostenibile. Non c’è più tempo per affidarsi all’ipotesi migliore o puntare il dito. Per alleggerire il carico sulle risorse sovraccariche, le organizzazioni devono trasformare il modo in cui lavorano i loro team, abbattendo i silo tra IT e azienda. Per fare ciò, dovranno trovare un modo per consolidare i loro strumenti di monitoraggio frammentati in un’unica piattaforma che tutti i team possono utilizzare per mantenere la visibilità in tempo reale sui KPI aziendali critici. Dovranno anche riunire tutte le loro conoscenze sulle prestazioni delle applicazioni e dell’infrastruttura, l’esperienza utente, le conversioni e le entrate in un modello di dati unificato. Solo allora i team avranno la capacità di capire cosa significa tutto nel contesto.

Leggi anche:  Il Gruppo Retelit porta a SAP NOW 2021 due casi di successo: Sport e Salute e SOLETO

Questo modello operativo più unificato e collaborativo sarà essenziale per la capacità delle organizzazioni di stare al passo con il ritmo accelerato della trasformazione digitale negli anni a venire. Che si tratti di sviluppatori che collaborano con le operation o di operation con i team business o ancora del business con gli sviluppatori, dotare i team di un’unica e coerente fonte di verità sui servizi digitali consente a tutti di accedere rapidamente alla stessa pagina. Questo offre a tutti un unico linguaggio unificante e risposte precise a portata di mano, in modo che i team digitali possano comprendere meglio l’impatto che i loro sforzi stanno avendo sull’azienda e sui suoi clienti. Di conseguenza, possono prendere più decisioni basate sui dati, in modo da poter fornire continuamente migliori risultati di business digitali, generando entrate e conversioni, su tutti i canali, in modo più efficiente.