AICA: al via la Call for Paper per DIDAMATiCA 2021

AICA: al via la Call for Paper per DIDAMATiCA 2021

Il 23 luglio la scadenza per la presentazione dei lavori scientifici

AICA, Associazione Italiana dedicata allo sviluppo delle conoscenze, della formazione e della cultura digitale, inaugura l’edizione 2021 di DIDAMATiCA – Informatica per la Didattica, l’evento che dal 1986 è il punto di riferimento per studenti, docenti, istituzioni scolastiche, professionisti ICT, aziende e Pubblica Amministrazione sui temi dell’innovazione digitale per la filiera della formazione. Ponte tra scuola, formazione, ricerca e impresa, tiene vivo il confronto su ricerche, sviluppi innovativi ed esperienze in atto nel settore dell’Informatica applicata alla Didattica, nei diversi domini e nei molteplici contesti di apprendimento.

Il convegno, promosso con il Ministero dell’Istruzione, quest’anno si terrà in modalità mista
(presenza e online), il prossimo 7 e 8 ottobre al CNR di Palermo e si propone di aprire un confronto con i principali protagonisti del settore, su come i rapidi avanzamenti nel campo dell’Artificial Intelligence (AI) potrebbero influire sui processi di apprendimento e insegnamento e sul mondo dell’educazione in genere.

Secondo l’ultimo report dell’UNESCO “Artificial Intelligence in Education: Challenges and Opportunities for Sustainable Development” (UNESCO, 2019), l’integrazione della AI nell’ambito Education si lega a diversi aspetti, da quelli di natura etica, relativi alla raccolta massiva di dati utili per la profilazione degli studenti, alla personalizzazione dei percorsi di apprendimento che porta alla necessità di approfondire le riflessioni già avviate in altri settori sulla trasparenza dei processi decisionali (explainable AI). L’integrazione delle tecniche di AI nei processi educativi richiede un ulteriore approfondimento sui temi del “digital divide” e dell’inclusione sociale, sui rischi connessi a tali innovazioni ma anche sulle opportunità che le tecnologie offrono per gestire questi temi con approcci nuovi. Infine, occorre riflettere anche e soprattutto sul ruolo dei docenti e su quali strumenti fornire loro per renderli attori consapevoli di questi processi di innovazione. DIDAMATiCA, organizzato in due giornate, offrirà diversi momenti di confronto a livello nazionale e internazionale e che proseguiranno per una settimana con discussioni moderate in rete per definire un’agenda di ricerca per tutti gli attori dell’innovazione didattica che sono interessati
ad esplorare i temi connessi all’AI.

Leggi anche:  Immaginare il futuro con Analytics e Intelligenza Artificiale

I contributi presentati dovranno analizzare uno dei seguenti argomenti:

▪ Le Tecnologie Educative nella scuola
▪ Didattica dell’informatica nella Scuola
▪ Nuove tecnologie digitali e “vecchi lavori”
▪ Le competenze digitali dei docenti
▪ Ambienti, linguaggi, piattaforme per il coding e la robotica educativa
▪ Tecnologie e inclusione: miracoli digitali
▪ Innovazione digitale e Pubblica amministrazione
▪ Esperienze di innovazione didattica durante l’emergenza Covid19
▪ L’impatto delle tecnologie AI sulle metodologie didattiche
▪ Intelligenza artificiale in classe
▪ Il “modello” dello studente
▪ Reti semantiche e ontologie nei processi educativi
▪ Ambienti di apprendimento adattivi
▪ Intelligent Tutoring Systems
▪ Agenti intelligenti come strumenti cognitivi per l’educazione
▪ Agenti conversazionali e loro applicazione nella didattica
▪ Il ruolo delle architetture cognitive: un ponte tra scienze cognitive e mondo dell’educazione
▪ Piattaforme e-learning e la loro evoluzione nell’era AI
▪ Serious Games e AI
▪ Learning analytics e AI
▪ Robotica sociale nell’educazione
▪ Riflessioni etiche nel rapporto tra AI e Education
▪ Disparità di genere e AI: opportunità e rischi
▪ Il docente, il formatore e le tecnologie AI
▪ La formazione docente sui temi della didattica innovativa in una scuola sempre più smart
▪ Intelligenza artificiale, Industry 4.0, vita da social: nuovi modelli di produzione del valore

La Call for paper per l’edizione 2021 di DIDAMATiCA è aperta, e c’è tempo fino al 23 luglio per presentare i lavori, che dovranno essere inviati attraverso il portale easychair.org e rientrare in una delle seguenti tipologie: full paper (massimo 10 pagine), short paper (massimo 4 pagine) o poster (massimo 2 pagine).

Le istruzioni, le scadenze e l’elenco completo dei temi proposti sono disponibili su: http://www.aicanet.it/didamatica2021

Leggi anche:  Cisco Webex introduce la funzionalità di traduzione in tempo reale