Da Apple un mondo senza password

Con la tecnologia Passkeys ci si potrà registrare a siti web e app usando solo la biometria

Alla sua Worldwide Developer Conference (WWDC) dello scorso anno, Apple aveva annunciato che avrebbe consentito di accedere ai siti su Safari utilizzando Face ID e Touch ID. Quest’anno, l’azienda sta facendo un ulteriore passo avanti con la tecnologia, introducendo registrazioni senza password. In una sessione per sviluppatori intitolata “Vai oltre le password”, Apple ha presentato una nuova tecnologia chiamata Passkeys che consentirà di registrarsi a servizi appunto senza mai inserire una password. Ecco come funzionerà: quando si visita un sito che supporta questa nuova tecnologia, basterà inserire il nome utente desiderato durante la registrazione, quindi il Face ID o il Touch ID, anziché una password, per autenticarsi. Passkeys arriverà su iPhone, iPad e Mac entro la fine dell’anno come anteprima.

La tecnologia Passkeys fa parte del portachiavi iCloud ed è basata sul  protocollo WebAuthn di FIDO (Fast IDentity Online) Alliance. In particolare, Apple si è unita all’alleanza lo scorso anno per supportare l’autenticazione senza password. Ad oggi, si tratta di un metodo abbastanza sicuro per l’autenticazione, che impedisce di essere vittima di un attacco di phishing. Tuttavia, per i dispositivi al di fuori dell’ecosistema Apple, dopo la registrazione effettuata con un iDevice, questa tecnologia potrebbe non funzionare, richiedendo dunque di ricorrere alle password.

Google e Microsoft supportano già accessi senza password tramite autenticazione biometrica o chiavi hardware come Yubico. A marzo, Microsoft ha notato che più di 200 milioni di account utilizzano già un metodo di accesso che non prevede password. Oltre ad abilitare le registrazioni con Face ID e Touch ID, Apple ha anche creato API per chiavi di sicurezza hardware in macOS Monterey e iOS 15.

Leggi anche:  Infrastrutture critiche, la zona rossa del Sistema Paese