I vantaggi della digitalizzazione dei processi aziendali

I vantaggi della digitalizzazione dei processi aziendali

Prima di parlare dei vantaggi della digitalizzazione, vale la pena definirla.

Gartner definisce la digitalizzazione come “il processo di passaggio dalla forma analogica a quella digitale”. In concreto si intende qualsiasi processo che restituisce informazioni leggibili da un computer.

L’aspetto più interessante è che apporta cambiamenti di impatto a vantaggio sia delle aziende che dei singoli utenti.

Trasformazione digitale dei processi aziendali

La trasformazione digitale dei processi aziendali è un cambiamento che richiede tempo sia a livello di implementazione che a livello di risultati, anche per l’impegno in termini di risorse da investire nel processo. Tuttavia, gli sforzi per trasformare i processi in digitale vengono ampiamente ripagati a livello di ricavi.

Tra i diversi aspetti positivi della trasformazione digitale dei processi aziendali, possiamo individuare i principali vantaggi che derivano dal portare il proprio business in una dimensione digitale.

Capacità di raggiungere nuovi mercati

Il mondo digitale ha permesso di abbattere barriere culturali, organizzative e della comunicazione che nei decenni precedenti era impensabile superare.

Questo traguardo ha fatto sì che le aziende potessero affrontare nuovi mercati, intesi come nuove aree geografiche, nuove opportunità per nuovi prodotti e nuovi segmenti.

Aumento della produttività grazie all’automazione dei processi

L’automazione include tutti quei processi che sono:

  • ripetitivi
  • coerenti nel tempo
  • privi di errori

L’obiettivo dell’automazione dei processi è ridurre lo sforzo manuale nei processi ripetitivi, rendendoli meno inclini all’errore umano e liberando risorse per attività in cui sono richieste capacità che non sono replicabili da una macchina.

Miglioramento dell’esperienza dei dipendenti

La digitalizzazione porta vantaggi anche ai dipendenti dell’azienda. 

Di seguito sono riportati alcuni esempi che possono migliorare l’esperienza dei collaboratori:

  • VPN aziendale: l’accesso alle piattaforme aziendali da qualsiasi luogo, in modo sicuro e verificato, è la prima condizione per uno sviluppo concreto e diffuso della digitalizzazione.
  • Formazione online: la formazione interna è una delle prime forme di fidelizzazione, poiché i dipendenti apprezzano sempre di più la possibilità di acquisire nuove competenze. L’online consente loro di formarsi ovunque si trovino.
  • Lavoro agile: la situazione di emergenza COVID-19 ha dato un importante impulso all’adozione di nuove infrastrutture per lo smart working.
Leggi anche:  La piattaforma DocuWare personalizza la trasformazione digitale

Miglioramento continuo dei processi aziendali e delle relazioni con i clienti

Molti dei processi che possono interrompere il percorso di acquisto dei clienti, come ad esempio feedback negativi, processi di pagamento complessi o un percorso non lineare sul sito web aziendale,  possono essere ridotti grazie ai processi di digitalizzazione. Basti pensare a chatbot, FAQ efficaci o percorsi guidati.

Conclusioni

La digitalizzazione a livello aziendale rappresenta un’ampia gamma di cambiamenti tecnologici, culturali e organizzativi, che portano a miglioramenti dell’efficienza interna e a una maggiore reattività agli stimoli esterni. Non si tratta quindi solo di una mera dotazione di strumenti e tecnologie, ma si traduce in un profondo cambiamento del modo di fare, vedere e pensare delle aziende, che richiede nuove modalità di approccio al mercato e al cliente, nuove strutture organizzative e gestionali e nuove modalità di gestione dei dipendenti.