OVHcloud e Platform.sh insieme per offrire agli sviluppatori web una soluzione PaaS integrata

OVHcloud e Platform.sh insieme per offrire agli sviluppatori web una soluzione PaaS integrata

OVHcloud ha annunciato il lancio europeo della soluzione Web PaaS che, alimentata da Platform.sh, facilita lo sviluppo di applicazioni e siti web

Frutto della stretta collaborazione tra le due aziende europee leader del cloud, Web PaaS, basato su Platform.sh, è al 100% integrato nel portfolio di soluzioni firmate OVHcloud. Entrambe le aziende, membri di GAIA-X, sono convinte della necessità di costruire un’alternativa cloud europea e hanno messo a punto una soluzione completamente localizzata in Europa che rispetta i requisiti del GDPR.

Combinando la solidità dell’infrastruttura di OVHcloud con la flessibilità della tecnologia di Platform.sh, Web PaaS alimentato da Platform.sh consente una produzione semplificata e una maggiore sicurezza dei siti e delle applicazioni web in un ambiente cloud aperto e reversibile. La tecnologia di Platform.sh è compatibile con tutte le maggiori piattaforme web leader di mercato, come Drupal, Magento, WordPress, Symfony, e può essere usata per impiegare componenti scritti in PHP, Node.js, Python, Go, Rust, .Net o Java.

Web PaaS alimentato da Platform.sh è integrato nel Control Panel di OVHcloud e consente ai team di sviluppatori di concentrarsi sui propri progetti e sulla scrittura di codici grazie all’infrastruttura gestita da OVHcloud. In questo modo essi possono sviluppare applicazioni basate su un tempo di esecuzione o un ambiente di servizi web a propria scelta, utilizzando modelli predefiniti con cui far decollare i propri progetti. Grazie alla possibilità di aggiungere rapidamente all’ambiente di produzione vCPU, con memoria o ulteriori ambienti di test, questa soluzione garantisce agilità ed è personalizzata per soddisfare le esigenze degli sviluppatori. Il deployment continuo, inoltre, è integrato con funzionalità native (GitHub integrato, CI/CD, ecc.) e la gestione accurata dei ruoli rende più efficiente la collaborazione su progetti web. Ciascun membro del team, sia esso sviluppatore, designer o editor, sarà in grado di lavorare parallelamente su più ambienti.

Leggi anche:  Minsait realizzerà la trasformazione digitale del gigante del turismo WebBeds

La soluzione si suddivide in tre livelli: START, DEVELOP ed EXPAND. L’offerta START, che offre una licenza unica, ben si adatta ai freelance; la DEVELOP (3-5 licenze) e quella EXPAND (più di 10 licenze) soddisfano, invece, le necessità di team di sviluppatori più ampi ed inseriti all’interno di una web agency o di advertiser.

“Siamo orgogliosi di annunciare questa partnership con Platform.sh, che dimostra ancora una volta la forza e l’importanza del nostro ecosistema. La protezione dei dati continua ad essere al centro dell’attenzione degli utenti e proprio per questo intendiamo supportare le mutevoli esigenze in termini di PaaS con soluzioni affidabili, salvaguardando le performance. Stiamo compiendo un passo importante con l’implementazione congiunta di una soluzione che sta rivoluzionando lo sviluppo dei progetti web per mezzo di una piattaforma di public cloud, in grado di garantire agli utilizzatori la piena reversibilità dei propri dati. Integrando la tecnologia di Platform.sh, confermiamo la nostra transizione verso il PaaS ed offriamo ai nostri clienti europei una soluzione che combina sovranità dei dati, semplicità ed agilità,” spiega Michel Paulin, CEO di OVHcloud.

“Siamo molto entusiasti di questa partnership con OVHcloud, in primis perché insieme abbiamo costruito un prodotto ambizioso, ricercato e semplice da utilizzare – il “Web PaaS di OVHcloud alimentato da Platform.sh”. È stato necessario un anno di collaborazione tra i nostri team per progettare ed integrare questa soluzione, mirata a soddisfare le esigenze della community di sviluppatori web impegnati nell’automazione, la qualità e l’efficienza economica. In secondo luogo, perché il piano di web hosting PaaS consentirà alle startup europee di espandersi rapidamente, focalizzandosi sui propri prodotti principali piuttosto che sulla gestione dell’infrastruttura. Infine, perché abbiamo opinioni condivise sull’importanza di offrire al mercato europeo un prodotto realizzato in Europa da aziende europee, fornendo tutte le garanzie necessarie circa la protezione dei dati e il rispetto delle leggi europee,” commenta Frédéric Plais, CEO di Platform.sh.

Leggi anche:  Il prezzo di Apple One è troppo allettante per non abbonarsi