Andy Jassy assume ufficialmente il ruolo di CEO di Amazon

Andy Jassy assume ufficialmente il ruolo di CEO di Amazon

Il manager prende il posto di Jeff Bezos, come preannunciato giorni fa

Jeff Bezos, che ha ricoperto il ruolo di CEO di Amazon da quando ha fondato l’azienda esattamente 27 anni fa, il 5 luglio 1994, si è ufficialmente dimesso dal ruolo. Andy Jassy è il nuovo CEO dell’azienda, dopo aver precedentemente gestito Amazon Web Services dal 2003, mentre Bezos è indicato come Executive Chair. La data di passaggio del 5 luglio era stata precedentemente annunciata in un’assemblea degli azionisti a maggio. È un momento importante per Amazon. Sotto la guida di Bezos, il gruppo è sopravvissuto allo scoppio della bolla dell’e-commerce alla fine degli anni ’90 per diventare una delle società tecnologiche più importanti al mondo. Amazon attualmente domina il commercio online negli Stati Uniti e in alcune parti dell’Europa e funge da spina dorsale per gran parte del web, grazie ad Amazon Web Services.

Nuova era

Il successore di Bezos, Andy Jassy, ​​è entrato a far parte dell’azienda poco dopo essersi laureato alla Harvard Business School nel 1997 e ha guidato AWS da quando il team è stato fondato nel 2003. È stato ufficialmente nominato CEO della divisione nel 2016. Dalla fine del 2020, AWS controlla circa un terzo del mercato totale del cloud computing, secondo Synergy Research, che è circa quanto i suoi rivali più vicini Microsoft e Google messi insieme. Il percorso di Jassy è simile a quello dell’attuale CEO di Microsoft, Satya Nadella, che in precedenza gestiva il business cloud di Azure. Come uomo più ricco del mondo, Bezos non svanirà nell’oscurità. Rimane il presidente esecutivo di Amazon, attivo in varie iniziative, come il Day One Fund e le fondazioni Bezos Earth Fund, il Washington Post e la sua compagnia spaziale Blue Origin.

Leggi anche:  Nestlé Italia inaugura l’Innovation Garden