Grande partecipazione a OpenDIAG ONLIFE EDITION “dal vivo”

Grande partecipazione a OpenDIAG ONLIFE EDITION “dal vivo”

Il 13 luglio 2021 il DIAG ha ospitato studentesse e studenti interessati all’ingegneria informatica, automatica e gestionale. L’esperienza, che aveva già riscosso un ampio successo, nella ONLIFE EDITION, è stata arricchita da attività in presenza e dalla possibilità di poter esplorare il DIAG con la realtà virtuale

All’interno della XXV edizione di Porte aperte alla Sapienza il Dipartimento di Ingegneria Informatica Automatica e Gestionale Antonio Ruberti (DIAG) ha ampliato la proposta di condivisione, coinvolgimento e interattività realizzata durante la IX edizione dell’OpenDIAG ONLIFE EDITION, con un evento speciale di orientamento rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, con l’obiettivo di illustrare i corsi di laurea e le attività di ricerca.

Il 13 luglio il Dipartimento ha accolto studentesse e studenti proponendo la possibilità di rivivere l’edizione online dello scorso 22 aprile, che ha registrato centinaia di partecipanti, estendendo l’esperienza con la gioia di ritrovarsi insieme e di poter mostrare la sede, le aule, i laboratori, la biblioteca e gli altri ambienti che fanno del DIAG un luogo di studio e ricerca molto amato dagli studenti.

Durante OpenDIAG ONLIFE EDITION, è stato prezioso il contributo del personale del Dipartimento, di dottorandi e borsisti che hanno favorito il corretto svolgimento dell’evento.

Grande successo della realtà virtuale

Nel cortile interno è stato realizzato uno spazio in cui i visitatori hanno potuto utilizzare l’app in modalità di realtà virtuale tramite degli appositi visori immersivi. I commenti sono stati entusiastici e la gran parte dei partecipanti si è concessa qualche minuto di immersione nella piattaforma virtuale creata per l’OpenDIAG 2021 unitamente al gioco DIAGirl, sviluppato per appassionare, divertendo, le ragazze all’ingegneria informatica.

Leggi anche:  Microsoft migliora Teams anche per il consumer

“È stata una giornata di orientamento universitario – ha commentato Tiziana Catarci, direttrice DIAG Sapienza – ma anche di gioco, informazione e condivisione delle tante opportunità che questo Dipartimento e quest’area di studi offre a ragazze e ragazzi. Si tratta di settori che stanno influenzando e influenzeranno in modo decisivo il futuro della nostra società. Gli sbocchi professionali non mancano, la domanda è sicuramente più dell’offerta, ma occorre rimarcare che sono necessarie più presenze femminili, in particolare nel campo dell’ingegneria informatica, perché in un’area così rilevante non manchi il fondamentale contributo delle donne”.