Il futuro del business secondo Oracle

Il futuro del business secondo Oracle

Le aziende scelgono un cloud applicativo smart e abilitato dall’AI. Steve Miranda dà la parola ai clienti

All’apertura di “Oracle Live: The Future of Business” Steve Miranda parte all’attacco: perché i clienti decidono di passare al cloud applicativo Oracle? Si chiede. E perché ottengono risultati eccellenti per il loro business? Perché l’evoluzione del cloud applicativo di Oracle (SaaS – Software as a Service) non si ferma mai e favorisce l’accelerazione della capacità di innovazione delle aziende grazie a nuovi strumenti che consentono di competere in un’arena di mercato sempre più complessa.

«Sono più di 13.000 le organizzazioni che si fidano di noi. Il viaggio nel cambiamento è veloce. Le applicazioni Oracle Fusion Cloud costituiscono una delle suite SaaS più complete e connesse al mondo – dichiara Steve Miranda, Executive Vice President e responsabile del Product Development delle applicazioni Oracle Cloud a livello globale -. Ci impegniamo per aiutare le imprese a raggiungere il successo offrendo una user experience moderna e un’innovazione continua tramite aggiornamenti trimestrali in ogni funzione aziendale: finance, risorse umane, supply chain, produzione, pubblicità, vendite, customer service e marketing».

Il futuro è oggi. La pandemia ha scatenato un cambiamento che ha accelerato la trasformazione digitale in ogni settore, richiedendo alle aziende una rinnovata capacità di navigare in acque spesso molto agitate. I clienti Oracle di cui si è parlato nell’evento – in particolare, TTX Company, Mondelēz International, Office Depot Europe e Kroger – hanno scelto le suite SaaS di Oracle per superare i limiti di rigidità delle tecnologie legacy iper personalizzate, abbattere i silos e creare strategie moderne, predittive e agili.

L’esperienza di TTX e di Mondelēz International

In occasione dell’evento, Oracle ha svelato il nome di alcuni importanti nuovi clienti conquistati grazie all’eccellenza delle suite Oracle Fusion Cloud, tra cui spicca TTX Company, il più grande fornitore di piattaforme di movimentazione ferroviaria del Nord America (ne opera oltre 165.000). TTX ha adottato Oracle Fusion Cloud Applications Suite, a supporto della sua missione di migliorare l’efficienza del trasporto. Inoltre TTX ha scelto Oracle Analytics Cloud e Oracle Autonomous Data Warehouse per migliorare il processo decisionale.

Leggi anche:  Salesforce Live: Italy riunisce clienti, partner e innovatori italiani nel segno dell’inclusione e della trasformazione digitale

Grazie a Oracle Cloud, TTX ha potuto  ottimizzare i processi finanziari, della supply chain e delle risorse umane per ridurre i costi e rispondere rapidamente alle mutevoli richieste dei clienti.

«Le Oracle Fusion Applications costituiscono la più completa suite moderna di applicazioni aziendali su una piattaforma comune di condivisione dei dati, il che ci permette di concentrarci sul nostro business e non sulla tecnologia che lo supporta”, spiega Bruce Schinelli, CIO di TTX.

Oracle ha permesso a TTX di affrontare cambiamenti inaspettati nella domanda, individuando in anticipo il calo di utilizzo in modo da poter controllare i costi in linea con le entrate, «Il tutto mentre lavoravamo da remoto – sottolinea Vicki Dudley, CFO e tesoriere di TTX -. La capacità di intraprendere azioni rapide basate su insight in tempo reale ci ha permesso di raggiungere gli obiettivi del nostro piano finanziario per il 2020».

TTX gioca un ruolo enorme nel controllo della logistica e nel mantenere l’economia nordamericana in movimento. «Con Oracle Fusion Applications, è ora più agile – afferma Miranda -. Grazie a una maggiore visibilità della domanda e a un maggiore controllo dei costi può continuare a servire l’industria ferroviaria nordamericana e a prosperare in qualsiasi ambiente commerciale si trovi ad affrontare in futuro».

Un altro esempio di “switch” arriva da Mondelēz International. L’azienda, leader nel mondo del food (con marchi quali Cipster, Fonzies, Mikado, Milka, Oreo, Osella, Philadelphia, Ritz, Saiwa, Sottilette, Toblerone, Tuc e molto altro), ha abbracciato le soluzioni Oracle SaaS – Oracle Transportation Management, che gestiscono tutte le attività relative ai trasporti per una supply chain globale. Queste soluzioni consentono di ridurre i costi di spedizione, ottimizzare i livelli di servizio, automatizzare i processi ed eseguire le operazioni di logistica in modo più efficiente.

Oracle Journeys e Oracle Dynamic Skills

La parola è poi passata a Yvette Cameron, senior vice president of global product strategy, Oracle Cloud HCM, che ha illustrato le funzionalità di Oracle Journeys, la nuova piattaforma ideata per fornire ai dipendenti delle aziende esperienze digitali più intuitive, “su misura” e di valore. Oracle Journeys, che fa parte della suite Oracle Fusion Cloud Human Capital Management (HCM), aiuta le aziende a creare un unico punto d’accesso per i dipendenti, con cui gestire tutti gli aspetti del lavoro e le attività più complesse.

Leggi anche:  Talend Trust Score, ciò che conta è l’affidabilità del dato

La nuova piattaforma accompagna i lavoratori nelle loro attività quotidiane e nei momenti chiave della loro vita professionale, offrendo accesso alle risorse di cui hanno bisogno, per esigenze HR ma anche per gli altri processi aziendali. Grazie a un facile accesso a processi basati su raccomandazioni elaborate con l’Intelligenza Artificiale, su misura per le esigenze individuali, Oracle Journeys aiuta i dipendenti a risparmiare tempo e a migliorare la produttività.

Fa sempre parte di Oracle Fusion Cloud Human Capital Management (HCM), Oracle Dynamic Skills, la nuova soluzione studiata per aiutare le organizzazioni a individuare, gestire e far crescere meglio le competenze delle loro persone.

Le esperienze di Office Depot Europe e Kroger

Office Depot Europe e la sua filiale Viking, esperti in soluzioni per l’ambiente di lavoro, useranno Oracle Fusion Cloud Human Capital Management (HCM) per accelerare la modernizzazione dei processi HR e sostenere la crescita della forza lavoro.

Il roll-out di Oracle Cloud HCM fa parte di una iniziativa pluriennale dell’azienda per consolidare e semplificare il suo ambiente IT, e si aggiungerà al suo investimento esistente in Oracle Fusion Cloud Enterprise Resource Planning (ERP). Con Oracle Cloud HCM e Oracle Cloud ERP, Office Depot sarà in grado di sfruttare il cloud per abbattere i silos organizzativi, standardizzare i processi e gestire i dati Finance e HR su un’unica piattaforma cloud integrata.

Anche Kroger, gigante statunitense retail, con supermercati e farmacie, ha deciso di “viaggiare” verso la trasformazione abbandonando le tecnologie legacy per adottare la piattaforma Oracle Cloud HCM, al fine di modernizzare e standardizzare i processi aziendali.

Le innovazioni in area ERP e EPM

In parallelo all’evento, sono stati presentati importanti aggiornamenti per le suite Oracle Fusion Cloud Enterprise Resource Planning (ERP) e Oracle Fusion Cloud Enterprise Performance Management (EPM) per aiutare i clienti a cogliere opportunità di crescita, sfruttando processi “touchless” che migliorano l’esperienza d’uso e semplificano il lavoro quotidiano.

Tra le novità di Oracle Cloud ERP e Oracle Cloud EPM si evidenziano, in particolare: Performance management intelligente, potenziato dal machine learning che consente ai team finance di importare in Oracle Cloud EPM modelli di apprendimento automatico esistenti anche da applicazioni di terze parti, come quelle che analizzano i dati dei clienti, i dati del profilo delle transazioni o altri dati operativi al di fuori del settore finanziario. Questo aiuta gli utenti a convalidare e aggiungere contesto ai piani, a prendere decisioni più informate e a trasformare più rapidamente le previsioni in opportunità di business. Attività di reporting finanziario in Oracle Digital Assistant: l’aggiunta di skill specifiche consente ai team finanziari di gestire facilmente la riconciliazione dei conti, il consolidamento finanziario e i processi di closing con Oracle Digital Assistant. In questo modo gli utenti possono ottenere rapidamente e facilmente dettagli sulle performance aziendali e sulle attività, ponendo semplici domande, come “Quali sono le pratiche in scadenza oggi?”. Nuovi flussi di lavoro e dashboard per Oracle Risk Management: le nuove funzionalità consentono di rilevare con rapidità i problemi e risolverli altrettanto velocemente, analizzando l’attività degli utenti e le transazioni con funzionalità basate su AI, con flussi di lavoro automatizzati di valutazione del rischio e controlli preimpostati che si attivano rapidamente in presenza di minacce alla sicurezza. La nuova dashboard di Oracle Risk Management migliora la consapevolezza del rischio, la collaborazione e la supervisione esecutiva per aiutare le organizzazioni a costruire una solida governance aziendale. Pianificazione, budgeting ed esecuzione unificate dei progetti: la scelta di offrire funzionalità unificate aiuta a garantire che i progetti siano pianificati ed eseguiti in linea con gli obiettivi strategici di un’organizzazione. Ad esempio, gli utenti possono proporre progetti in Oracle Cloud EPM e inviarli direttamente a Oracle Project Management per l’esecuzione o le approvazioni del budget in un’unica soluzione. Il flusso di business unificato dà agli utenti piena visibilità sui progetti in modo da poter accelerare l’esecuzione e consentire l’allineamento organizzativo durante il loro intero ciclo di vita.

Leggi anche:  Le novità di Cisco per il lavoro intelligente

Non a caso, Oracle è stata nominata Leader nel 2021 Gartner Magic Quadrant for Cloud Core Financial Management Suites for Midsize, Large and Global Enterprise.