Brother, soluzioni e servizi per il mondo bancario

Brother, soluzioni e servizi per il mondo bancario

Il segmento del banking è in profonda trasformazione. In uno scenario di questo genere, i processi di data management e gestione documentale sono estremamente strategici

Garantire al mondo bancario il massimo dell’effi­cienza in ambito Imaging and printing, grazie a una vasta gamma di prodotti e servizi pensati per ottimizzare qualsiasi processo di gestione documentale, dall’input all’output. Questo è uno degli obiettivi di Brother che vede, nel segmento del banking, un’area in profonda trasformazione.

«Dinamiche macroeconomiche, sviluppi tecnologici e aggiornamenti normativi stanno spingendo l’intero settore a una rielaborazione dei propri stessi modelli di business» – spiega Maurizio Basile, Senior Manager Private LA & SH Channel Services & Solutions di Brother. «Decisiva è la corsa alla digitalizzazione, che porta in primo piano la necessità di elaborare nuove modalità di interazione tra banche e clienti. Le aziende del settore bancario stanno dando spazio alla trasformazione digitale, con la consapevolezza che modernizzare non vuole dire semplicemente digitalizzare i vecchi processi. Significa, invece, ripensarli, per poter rendere disponibili servizi in linea con le aspettative dei clienti ed essere più competitivi sul mercato in termini di costi e di profittabilità. Le filiali sul territorio sono, infatti, onerose da mantenere e questo porta alla loro inevitabile riduzione. Al contrario, il digitale introduce importanti riduzioni di costi, aggiungendo qualità ed efficienza a servizi in grado di calarsi alla perfezione sulle nuove abitudini degli utenti, sempre più alla ricerca di esperienze online personalizzate. Questo rende i processi di data management e gestione documentale ancora più strategici e vitali per le banche, chiamate ad alimentare flussi operativi ininterrotti tra back end e front end».

Leggi anche:  Il ruolo del Finance nella nuova normalità

Soluzioni per ogni contesto

I di­spositivi Brother possono essere velocemente integrati all’interno di qualunque conte­sto, mentre i servizi resi disponibili dall’azienda rendono possibile una gestione multi­brand capace di abilitare il controllo centralizzato di tutte le periferiche installate. L’affidabilità e la qualità dei prodotti Brother è certificata Cedacri, società italiana specializzata in servizi di outsourcing informatici per il settore finance. La certificazione at­testa la compatibilità e la piena integrazione dei dispositivi con le sue piattaforme.

«Per una gestione dei documenti in linea con i nuo­vi requisiti di sicurezza, Brother ha messo a punto, da tempo, soluzioni di stampa professionali a prova di GDPR» – dichiara Basile. «A renderle tali è l’integrazione di alcune specifiche funzionalità di Pull Printing e del software proprietario Secure Print+. Quest’ultimo è in grado di proteggere dati e documenti in fase di trasmissione alle stampanti, attraverso speciali protocolli di critto­grafia. Il Pull Printing crea una “coda virtuale” dei documenti inviati alle stampanti, garantendone il controllo da remoto e il ritiro da parte dell’utente solo a seguito di autenticazione tramite Pin o card NFC. Questo assicura che nessuno possa ritirare per errore documenti di altri. Grazie a Secure Print+ è possibile impostare, inoltre, un tempo limite entro cui produrre e ritirare le stam­pe. Se questo limite non è rispettato, i file sono sottoposti automaticamente a cancellazione. In questo modo è così garantita la loro totale inaccessibilità. I dispositivi di stampa Brother non necessitano, inoltre, di hard disk e questo esclude anche la possibilità di sabotarli fisicamente per estrarre il disco fisso ed entrare in possesso dei dati».

Per commercializzare le soluzioni destinate al settore bancario, Brother si serve di un team di esperti dedicati, che si avvale della capillarità del proprio canale di operatori qualificati e della struttura sia tecnica sia sistemistica.

Leggi anche:  Business Analytics per la ripresa. Così si sostiene l’accesso al credito per le PMI

«Il canale di operatori specializzati e presenti da anni su questo mercato è in grado di proporre servizi di gestione e manutenzione capaci di coprire tutte le periferiche presenti all’interno delle organizzazioni bancarie» – afferma Basile. «Per quanto riguarda, invece, le formule contrattuali, offriamo un programma di Managed Print Service, Pagine+, estremamente flessibile grazie alle sue tre opzioni: un canone periodico fissato in base al carico medio mensile di stampa, un pagamento a consumo, de­finito in funzione dell’effettivo numero di pagine pro­dotte al mese e un canone a consumabile, stabilito su un numero predeterminato di cartucce fornite».