Partnership tra Finance Evolution e Prelios Innovation per la gestione degli NPE

KPMG e ServiceNow ampliano la partnership

Finance Evolution, parte del Gruppo Lutech e Prelios Innovation, società Fintech del Gruppo Prelios, hanno stretto un accordo di collaborazione per realizzare un canale di comunicazione privilegiato tra la piattaforma BlinkS e il software web based Panda di Finance Evolution.

La partnership nasce con l’obiettivo di offrire una sempre più rapida e semplice gestione dei crediti problematici (NPE, Non Performing Exposures).

L’integrazione applicativa prevede una comunicazione diretta tra Panda di Finance Evolution – indirizzato a Banche, Società e Intermediari finanziari e Consorzi di garanzia – per l’alimentazione automatica del data tape standard di BlinkS, marketplace di riferimento in Italia per la cessione di NPE.

La partnership tra Finance Evolution e Prelios Innovation si consolida in un momento di particolare fermento per il mercato della compravendita dei NPE. Secondo il rapporto The Italian NPE Market di PWC: “I crediti di tipo Stage 2 delle principali Banche Italiane sono aumentati di circa 64 miliardi di euro tra il 2020 e il 2019, raggiungendo un peso sul totale prestiti di circa il 14% e rappresentano una quota significativa delle moratorie (oltre il 30%) e dei prestiti soggetti a garanzia pubblica (oltre il 10%)”.

Secondo le proiezioni del rapporto, i nuovi flussi di crediti deteriorati o NPL (Non Performing Loans, che concorrono al complesso degli NPE) potrebbero raggiungere un totale compreso tra gli 80 e i 100 miliardi di euro nei prossimi 24-30 mesi. Un flusso così imponente richiede la necessità di fornire al mercato soluzioni applicative di gestione degli NPE e degli NPL veloci e affidabili.

“La strategia di crescita del gruppo Lutech nel mondo dei servizi finanziari affianca la già importante presenza nei sistemi di Gestione del Credito all’alleanza con i players più innovativi nell’offerta di avanzati sistemi e servizi finanziari – afferma Willy Burkhardt, CEO di Finance Evolution. In questo contesto l’integrazione di BlinkS, sviluppata da Prelios Innovation, con la piattaforma di Finance Evolution è solo il primo passo per permettere a tutta la nostra clientela bancaria e finanziaria di cedere o acquistare in futuro, in modo strutturato e continuativo, UTP e NPL anche di crediti Factoring, Leasing e di Credito al Consumo”.

Leggi anche:  Run Time Solutions consolida la nuova unità System & Technology

“Siamo particolarmente soddisfatti di questo sviluppo che ci consente di ampliare ulteriormente il rapporto di collaborazione con Finance Evolution – afferma Gabriella Breno, Ceo di Prelios Innovation. “BlinkS consente di velocizzare e semplificare i processi di cessione dei crediti non performing e il risultato raggiunto con Finance Evolution conferma l’impegno che abbiamo assunto: supportare l’intero sistema finanziario nel trasformare le cessioni da operazioni straordinarie in operazioni ‘di routine’ grazie a continue innovazioni tecnologiche e di processo”.

Panda è il software gestionale finanziario basato su piattaforma web interamente realizzato con architettura a microservizi, che gestisce pienamente i tipici processi e la compliance di un “ex-intermediario 106”, sia esso erogatore di finanziamenti, di garanzie o di altri servizi finanziari. La soluzione si rivolge sia agli operatori tradizionali (Banche, Società e Intermediari finanziari) sia ai nuovi interlocutori che svolgono attività finanziaria con ruoli diversi (Master servicer, Special servicer, Fondi di credito, ecc). La tecnologia adottata permette di contenere i costi sia di sviluppo che di manutenzione garantendo la velocità di sviluppo fondamentale per questo mercato.

BlinkS è il marketplace dei crediti NPE di riferimento in Italia e tra le prime piattaforme europee di questo tipo, tanto da essere stata indicato come benchmark dai Regolatori europei e italiani. Offre a venditori e acquirenti una serie di funzionalità innovative, e in particolare, BlinkS utilizza: (i) il data-tape di input standardizzato delle GACS – le cartolarizzazioni di NPE aventi garanzia pubblica sulla tranche senior – per le informazioni su crediti, immobili e procedimenti giudiziari; ii) un cruscotto “privato” che può essere utilizzato per monitorare, analizzare e aggiornare i portafogli nonché per valutare la data quality dei data tape. iii) una data room virtuale integrata in piattaforma, che permette di caricare la documentazione relativa ai crediti posti in cessione e renderla visibile a tutti i potenziali acquirenti; (iv) strumenti di simulazione dei flussi di cassa, in grado di supportare gli operatori nello stabilire il corretto prezzo di un perimetro messo in vendita; (v) un meccanismo “binding” di cessione del portafoglio che consente la riduzione dei tempi di esecuzione dell’operazione. Il tutto a vantaggio di trasparenza, efficienza e semplicità delle operazioni di cessione.

Leggi anche:  ServiceNow annuncia la creazione dell’EMEA Advisory Council