Smeup, brand e formazione per l’IT di oggi e domani

Smeup, brand e formazione per l’IT di oggi e domani

La mission di aggregatore di intelligenze porta smeup a supportare la crescita di realtà innovative con attività di advisory, partnership commerciali e una proposta formativa come leva di crescita

Essere il partner ideale per le aziende che vogliono farsi accompagnare nella digital transformation. Questo è l’obiettivo di smeup, realtà che costituisce, oggi, un punto di riferimento nel panorama informatico italiano, sia nel software applicativo sia nelle architetture IT (infrastruttura, cloud e security).  «La mission di smeup – spiega Alessia Catoni, marketing manager della società – è di aggregare le competenze sviluppate studiando processi aziendali complessi, di settori diversi e realtà specifiche con il know how del cliente. Per accompagnare le imprese nell’innovazione e nella digitalizzazione smeup mette in primo piano le proprie competenze per proporre la soluzione più adatta alle esigenze dell’impresa e al contesto di business».

Durante la pandemia smeup ha scelto di restare in movimento. «Abbiamo fatto un’operazione di rebranding mantenendo la consapevolezza sulle nostre radici e il nostro passato, ricordando chi siamo diventati e dove vogliamo andare», aggiunge Catoni. «Siamo nati come aggregazione di aziende accomunate da valori e strategie condivisi. In questi anni abbiamo lavorato per affermarci come azienda di riferimento per il mondo IT in Italia. Continueremo a farlo, puntando molto sul digitale e sul raccontare in che modo rispondiamo concretamente alle esigenze dei clienti».

L’azienda presterà molta attenzione anche a formazione e a sostenibilità. «Il potenziamento delle competenze aziendali – dice Catoni – sarà la strategia che supporterà le imprese nella crescita. Riguardo alla sostenibilità, vogliamo restituire valore ai territori e alle comunità di cui facciamo parte, sia con i servizi alle imprese, sia con l’attenzione verso le nostre risorse, il rispetto ambientale, il sostegno a organizzazioni locali attente a chi è in difficoltà e alla formazione dei giovani».

Leggi anche:  L'IT abilita una comunità sempre più ampia di “nomadi digitali”

PUNTARE SU CULTURA E FORMAZIONE

«L’innovazione? Non sta negli hardware e nei software e nemmeno nelle tecnologie di ultima generazione. Sta più semplicemente, nella cultura e nella formazione e, di conseguenza, nella mente del team». Lo dice Silvano Lancini, fondatore smeup, il partner tecnologico che supporta le aziende nella digitalizzazione dei processi. «Può sembrare un controsenso che un’azienda che vende software e soluzioni per architetture IT sposti così tanto l’attenzione sul tema della cultura e della formazione, vere chiavi per ripartire dopo il periodo complesso dovuto all’emergenza sanitaria. Non credo infatti che sarà la tecnologia digitale a salvare i bilanci del manifatturiero, se non si provvederà per prima cosa a un rafforzamento delle competenze. E noi, come imprenditori, dobbiamo dare una forte spinta al processo di formazione, sfruttando questo periodo che, se per molti versi è incerto e difficile, dall’altro si può trasformare in una vera risorsa. Come? Si può decidere di aspettare e di rischiare il meno possibile, o, al contrario, di puntare in maniera decisa sulla formazione sia interna che rivolta ai clienti».

LA SETTIMANA DELLA FORMAZIONE

Proprio in questo senso smeup ha investito in termini economici e di risorse sia nel 2020 e ancora di più nel 2021 per garantire delle opportunità di formazione sia verso le proprie risorse umane sia verso i clienti. Per quanto riguarda la formazione interna smeup ha scelto di investire parte del tempo dedicato al lavoro da casa per permettere a tutti i collaboratori di approfondire alcune tematiche e ampliare le proprie competenze. È stato quindi attivato un progetto di formazione con l’obiettivo di creare un grande piano di formazione riguardante le competenze del mondo IT e il loro evolversi. Ecco alcuni numeri del progetto: 79 corsi attivati, 46 collaboratori che hanno svolto il ruolo di formatori, 175 collaboratori partecipanti come studenti, 1020 iscrizioni alle diverse edizioni dei corsi, un totale di 3600 ore di webinar erogate. Per i clienti invece l’azienda ha organizzato diverse edizioni della “settimana della formazione”, una serie di webinar tenuti dai professionisti smeup che ogni giorno affiancano le aziende e focalizzati su tematiche di diverso tipo: dagli ERP, al documentale, passando attraverso il retail, la business analytics, la sicurezza informatica e il mondo della progettazione. La prossima settimana dedicata si terrà dal 18 al 22 ottobre; verranno trattati sia temi applicativi che relativi a infrastruttura, cloud e security. Per informazioni e iscrizioni è possibile consultare il sito smeup.