Microsoft lancia Teams Essentials per le piccole imprese

Microsoft lancia Teams Essentials per le piccole imprese

Sembra banale ma il progetto mira a concorrere ancora di più con Zoom

Microsoft ha lanciato la sua prima versione standalone di Microsoft Teams per le piccole imprese. Microsoft Teams Essentials avrà un prezzo di 4 dollari per utente al mese e fornirà l’accesso alle funzionalità di riunione principali di Teams senza il tipico raggruppamento di app di Office che richiede un piano Microsoft 365 più costoso. Questa versione standalone rende Teams ancora più un concorrente di Zoom, con Microsoft che abbandona la funzionalità di canali simili a Slack a favore di un’interfaccia di chat più semplificata e si concentra su riunioni e videochiamate. “È la prima offerta standalone di Microsoft Teams progettata specificamente pensando alle piccole imprese” spiega Jared Spataro, capo di Microsoft 365. “Riunisce le funzionalità di cui le pmi hanno bisogno per servire i clienti, tra cui videochiamate di gruppo illimitate per un massimo di 30 ore, chat di gruppo, condivisione di file e calendario”.

Le novità essenziali

Microsoft Teams Essentials colma il vuoto per le piccole imprese che esiste da quando Teams è stato lanciato quasi cinque anni fa. Fino ad ora, le pmi hanno dovuto scegliere il piano Microsoft 365 Business Basic o appunto rivali come Zoom, Slack, Google Workspace e altri. Le differenze tra i piani di Microsoft Teams Essentials e Microsoft 365 Business Basic riguardano principalmente la funzionalità di Teams e l’archiviazione nel cloud. Essentials offre solo 10 GB di spazio di archiviazione OneDrive, rispetto agli 1 TB disponibili su Business Basic.

Essentials manca anche di registrazione delle riunioni e funzionalità di trascrizione, traduzione in tempo reale, gruppi di lavoro e integrazione della lavagna. Microsoft vuole cogliere l’opportunità di agganciare quelle aziende che stanno ancora cercando di bilanciare una serie di strumenti che non sempre funzionano bene insieme. Ragion per cui, presto, integrerà Google Calendar in Teams Essentials, un passo importante per rendere l’app davvero autonoma.

Leggi anche:  EasyPark ora disponibile su Apple CarPlay