SAP annuncia i risultati del quarto trimestre e dell’esercizio 2021

SAP annuncia i risultati del quarto trimestre e dell’esercizio 2021

Superate le previsioni di fatturato e utile operativo per cloud e software. Crescita enorme di SAP S/4HANA Cloud guidata da “RISE with SAP”

Le aziende di tutto il mondo stanno abbracciando le tecnologie digitali e il cloud per trasformare il loro modo di fare business. La realtà imprevedibile di oggi, dalle interruzioni della catena di approvvigionamento alle nuove restrizioni normative, evidenzia che la necessità di flessibilità e adattabilità non è mai stata così grande. La nostra profonda esperienza nei processi aziendali mission-critical per clienti di tutte le dimensioni, settori e aree geografiche ci contraddistingue ed è alla base del motivo per cui le aziende scelgono SAP per la loro trasformazione aziendale.

La forza e l’attuazione della nostra strategia si stanno manifestando su più fronti con uno slancio eccezionale dei clienti verso il nostro portafoglio cloud e prestazioni finanziarie superiori alle aspettative del mercato.

L’elevata adozione da parte dei clienti è supportata da una domanda eccezionalmente forte di “RISE with SAP” tra i clienti di tutte le dimensioni. Questa offerta è progettata per supportare i clienti a trasformare le loro attività e allo stesso tempo per passare al cloud. Clienti che beneficiano inoltre del nostro Business Network, la più grande rete B2B al mondo, che li aiuta a creare catene di approvvigionamento più resilienti.

La soddisfazione dei clienti continua a crescere, accompagnata da elevati tassi di rinnovo.

SAP è fiduciosa che il suo momentum positivo continuerà per tutto il 2022 e prevede un’accelerazione della crescita dei ricavi del cloud, supportata dalla forte spinta di SAP S/4HANA Cloud.

“RISE with SAP” ha continuato a crescere dopo un lancio di successo nel gennaio 2021. SAP ha registrato una forte domanda da parte di aziende di tutte le dimensioni e ha concluso accordi con oltre 650 clienti nel quarto trimestre, conquistando oltre 1.300 clienti dal lancio. Grandi clienti come Adobe, Panasonic Corporation, Mahindra & Mahindra, Fresenius SE, IBM, Allianz Technology, CVS, Unipart Group, Samsung SDS e Siemens hanno scelto questa offerta. Ulteriori accordi includono Philippine Airlines, Software AG, Banco Sabadell, Amadeus, Standard Chartered Bank, Fisker Inc. ed Europcar Mobility Group.

Nell’ultimo trimestre si sono aggiunti circa 1.300 clienti SAP S/4HANA, portandone l’adozione totale a oltre 18.800 clienti, con un aumento del 18% anno su anno, di cui oltre 13.100 clienti attivi. Nel quarto trimestre, circa il 50% dei nuovi clienti SAP S/4HANA erano nuovi clienti per il mondo SAP.

Signavio ha continuato a realizzare prestazioni eccezionali nell’ambito del segmento SAP Business Process Intelligence (BPI). L’attuale offerta cloud è cresciuta a tre cifre nell’intero anno. Le soluzioni SAP BPI sono fondamentali per la trasformazione del business dei nostri clienti e l’accelerazione verso il cloud. PwC, HP, Robert Bosch, Carl Zeiss, R. Twining and Company e molti altri hanno scelto le soluzioni SAP BPI nel quarto trimestre.

Business Technology Platform, l’offerta PaaS di SAP, è la base dell’Intelligent Enterprise, perchè offre un’unica piattaforma per l’integrazione e l’estendibilità nel portafoglio SAP e nelle soluzioni non SAP, e permette di ricavare insight dai dati. L’attuale portafoglio ordini è cresciuto a due cifre nel 2021. Henkel, Schneider Electric, Helaba ed Enel sono stati tra i clienti che hanno scelto questa offerta nel quarto trimestre.

Leggi anche:  Giovetti: gli imprenditori e manager cerchino idee in tutte le aree culturali

Tra i clienti importanti che hanno adottato il portafoglio di soluzioni SAP figurano: Petronas, Goodyear, Hitachi High-Tech, Unilever, Chobani, Syngenta, HABA Group, MIGROS, ALDI Nord, Lumen, Dr. Martens, SCOTT Sports, Computacenter AG, A.S. Watson Group. Compass Group, Alfred Kärcher e FMC Corporation sono andati live con soluzioni SAP nel quarto trimestre.

Il 27 gennaio SAP ha annunciato l’intenzione di acquisire una quota di maggioranza di Taulia, fornitore leader di soluzioni per la gestione del capitale circolante. La mossa ha lo scopo di offrire alle aziende un migliore accesso alla liquidità e migliorare i loro flussi di cassa. Si prevede che l’acquisizione amplierà ulteriormente le capacità di Business Network di SAP e rafforzerà le soluzioni SAP per l’area CFO. L’acquisizione dovrebbe concludersi nel marzo 2022, dopo il completamento delle consuete condizioni di closing.

Il 25 gennaio, SAP ha annunciato una partnership estesa e un investimento in Icertis, un fornitore di soluzioni di gestione dei contratti che offre un’intelligenza contrattuale leader di mercato basata sull’IA. Questa partnership e il relativo investimento si integreranno perfettamente nel portafoglio di SAP.

Il 13 gennaio, SAP ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni per supportare futuri premi di compensazione basati su azioni. Il programma, con un volume fino a 1 miliardo di euro, dovrebbe essere eseguito nel periodo compreso tra il 1 febbraio e il 31 dicembre 2022.

All’inizio di dicembre 2021, SAP ha annunciato il suo primo programma SAP.iO in Cina incentrato sull’intelligent manufacturing. Cinque startup cinesi sono state selezionate per unirsi al gruppo della nuova SAP.iO Foundry Shanghai.

L’11 gennaio SAP ha annunciato una nuova offerta, SAP Cloud for Sustainable Enterprises, che riunisce un portafoglio completo di soluzioni che consente alle aziende di gestire in modo olistico le performance di sostenibilità. In questo modo, le aziende possono gestire la loro “green line” con la tecnologia dei processi aziendali per identificare, quantificare, analizzare e agire sui dati attraverso le loro operazioni end-to-end. Inoltre, SAP ha annunciato il suo impegno a raggiungere il net-zero lungo la sua catena del valore nel 2030; 20 anni prima del previsto.

SAP ha anche ottenuto numerosi riconoscimenti nel campo della sostenibilità, tra cui l’inclusione nella prestigiosa lista CDP A, e il raggiungimento del primo posto negli S&P Dow Jones Sustainability Indices (DJSI) nel settore del software per il 15° anno consecutivo.

Quarto trimestre 2021

Nel quarto trimestre, lo slancio del cloud di SAP è ulteriormente accelerato con aumenti sequenziali del tasso di crescita sia nel backlog corrente del cloud che nelle revenue del cloud. L’attuale backlog nel cloud ha subito un’accelerazione più rapida del previsto, con un aumento del 32% a 9,45 miliardi di euro e un aumento del 26% a valute costanti. L’attuale backlog cloud di SAP S/4HANA è aumentato dell’84% a 1,71 miliardi di euro e del 76% a valute costanti. Le entrate del cloud sono aumentate del 28% a 2,61 miliardi di euro e del 24% a valute costanti. I ricavi di SAP S/4HANA cloud sono aumentati del 65% a 329 milioni di euro e del 61% a valute costanti. Le entrate cloud SaaS/PaaS al di fuori del business di Intelligent Spend sono aumentate del 38% e del 33% a valute costanti. I ricavi delle licenze software sono diminuiti del 14% anno su anno a 1,46 miliardi di euro e del 17% a valute costanti. I ricavi da cloud e software sono aumentati del 6% a 6,99 miliardi di euro e del 3% a valute costanti. I ricavi dei servizi sono aumentati del 3% anno su anno a 0,99 miliardi di euro e stabili a valute costanti. Le entrate totali sono aumentate del 6% anno su anno a 7,98 miliardi di euro e del 3% a valute costanti.

Leggi anche:  Tre business unit per HiSolution

La quota delle entrate più prevedibili è cresciuta di 5 punti percentuali anno su anno fino al 69% nel quarto trimestre.

L’utile operativo IFRS è diminuito del 45% a 1,47 miliardi di euro e il margine operativo IFRS è diminuito di 16,9 punti percentuali al 18,4% principalmente a causa delle maggiori spese di compensazione basate su azioni, principalmente legate a Qualtrics. L’utile operativo non IFRS è diminuito dell’11% a 2,47 miliardi di euro e del 12% a valute costanti. Il margine operativo non IFRS è diminuito di 5,8 punti percentuali al 30,9% ed è diminuito di 5,4 punti percentuali a valute costanti. L’utile operativo IFRS dell’anno precedente includeva una plusvalenza da cessione di 194 milioni di euro e un utile operativo non IFRS di 128 milioni di euro relativo alla vendita del business SAP Digital Interconnect.

L’utile per azione IFRS è diminuito del 23% a 1,24 euro e l’utile per azione non IFRS è aumentato del 10% a 1,86 euro.

Risultati dell’anno 2021

SAP ha raggiunto gli obiettivi rivisti di fatturato per il cloud per il 2021 e ha superato le sue previsioni di profitto operativo e fatturato per cloud e software.

Per l’intero anno i ricavi cloud sono aumentati del 17% a 9,42 miliardi di euro e del 19% a 9,59 miliardi di euro a valute costanti, raggiungendo gli obiettivi rivisti per l’intero anno (da 9,4 a 9,6 miliardi di euro non IFRS a valute costanti). I ricavi di SAP S/4HANA cloud sono aumentati del 46% a 1,09 miliardi di euro e del 47% a valute costanti, superando come previsto il fatturato cloud di 1 miliardo di euro. Le entrate cloud SaaS/PaaS al di fuori del business di Intelligent Spend sono aumentate del 25% e del 27% a valute costanti. I ricavi delle licenze software sono diminuiti dell’11% anno su anno a 3,25 miliardi di euro e dell’11% a 3,24 miliardi di euro a valute costanti. I ricavi del cloud e del software sono aumentati del 4% anno su anno a 24,08 miliardi di euro e del 5% a 24,41 miliardi di euro a valute costanti, superando gli obiettivi rivisti per l’intero anno (23,8 – 24,2 miliardi di euro non IFRS a valute costanti). I ricavi dei servizi sono diminuiti dell’8% su base annua a 3,76 miliardi di euro e del 7% a valute costanti, principalmente attribuibile alla cessione nel 2020 di SAP Digital Interconnect che ha contribuito con 282 milioni di euro ai ricavi dei servizi nel 2020. I ricavi totali sono aumentati del 2% su base annua anno a 27,84 miliardi di euro e in aumento del 3% a 28,23 miliardi di euro a valute costanti.

Leggi anche:  Lutech apre le porte a Milano del suo nuovo headquarter

La quota di entrate più prevedibili è cresciuta di 3 punti percentuali anno su anno al 75% per l’intero anno 2021.

Il margine lordo del cloud è aumentato di 0,4 punti percentuali su base annua al 67,0% (IFRS) ed è diminuito di 0,2 punti percentuali su base annua al 69,5% (non IFRS) a causa dell’investimento nel nostro programma di progettazione di un cloud di nuova generazione.

Per l’intero anno, l’utile operativo e il margine operativo IFRS sono stati influenzati da spese di compensazione basate su azioni significativamente più elevate rispetto al 2020, principalmente a causa dell’IPO di Qualtrics e della valutazione del prezzo delle azioni di SAP durante l’anno. L’utile operativo IFRS è diminuito del 30% anno su anno a 4,66 miliardi di euro. Il margine operativo IFRS è diminuito di 7,5 punti percentuali anno su anno al 16,7%. L’utile operativo non IFRS è sceso dell’1% a 8,23 miliardi di euro e dell’1% a 8,41 miliardi di euro a valute costanti, superando la fascia alta degli obiettivi rivisti per l’intero anno (8,1 – 8,3 miliardi di euro non IFRS a valute costanti). Il margine operativo non IFRS è diminuito di 0,7 punti percentuali al 29,6% ed è diminuito di 0,5 punti percentuali a valute costanti.

L’utile per azione IFRS è aumentato del 3% a 4,46 euro e l’utile per azione non IFRS è aumentato del 25% a 6,74 euro, riflettendo un forte contributo di Sapphire Ventures durante l’intero anno.

Il flusso di cassa operativo per l’intero anno è stato di 6,21 miliardi di euro, leggermente al di sopra delle previsioni di circa 6,0 miliardi di euro. Il free cash flow per l’intero anno è stato di 5,01 miliardi di euro, superando le previsioni di oltre 4,5 miliardi di euro. A fine anno l’indebitamento netto era di –1,56 miliardi di euro.

Performance non finanziarie 2021

Il Customer Net Promoter Score (NPS) è aumentato di 6 punti anno su anno arrivando a 10 nel 2021, superando le previsioni. Questa tendenza positiva è il risultato della continua attenzione della Società sull’implementazione del feedback dei clienti, in particolare ottenendo un’esperienza end-to-end coerente per i nostri clienti e sviluppando innovazioni per fornire loro risultati migliori.

L’indice di coinvolgimento dei dipendenti di SAP è diminuito di 3 punti percentuali all’83%, un livello di coinvolgimento costantemente elevato ma inferiore di un punto percentuale rispetto alle previsioni. Il tasso di fidelizzazione di SAP è stato del 92,8% (2020: 95,3%). Inoltre, la percentuale di donne nella gestione è aumentata al 28,3% (2020: 27,5%).

Le emissioni di carbonio hanno continuato a diminuire, a 110 kilotoni nel 2021, in calo di 25 kt anno su anno. Questo risultato è superiore agli obiettivi rivisti. Oltre alle misure adottate dalla Società per ridurre le emissioni di carbonio, hanno contribuito alla diminuzione il modello di lavoro ibrido e le continue restrizioni di viaggio dovute alla pandemia di COVID-19.