Bflows tra le startup italiane selezionate dall’OVHcloud Startup Program

Bflows tra le startup italiane selezionate dall’OVHcloud Startup Program

L’azienda fintech entra nel programma di accelerazione di OVHcloud nato per sostenere le imprese innovative

Dallo scorso mese di dicembre e per un anno Bflows fa parte dello Startup Program di OVHcloud, l’ecosistema di servizi tecnologici per le startup e scaleup creato da OVHcloud. Il player europeo del cloud fornisce soluzioni avanzate in termini di calcolo e di conservazione dei dati. Da 20 anni il Gruppo fa leva su un modello integrato che fornisce il pieno controllo della catena di valore: dalla progettazione dei server alla produzione e gestione dei data center fino all’organizzazione della rete in fibra ottica, garantendo supporto costante per la soluzione dei problemi più complessi legati alla gestione e all’espansione aziendale.

Tutto questo attraverso una rete europea di professionisti e un’infrastruttura tecnologica che conta oltre 400 mila server e 33 datacenter e che permette di erogare servizi in tutto il mondo. OVHcloud individua le realtà più dinamiche e interessanti e le accoglie nel proprio ecosistema sia per supportarne la crescita, soprattutto dal punto di vista tecnologico, sia per stimolarne l’attività. L’obiettivo, al termine di questo anno di inserimento e di adattamento in cui viene offerto a ciascun partecipante un voucher in servizi di importo variabile tra i 10 mila e i 100 mila euro, è rendere la partecipazione stabile e duratura nel tempo.

“Abbiamo conosciuto Bflows all’interno del Tavolo Giovani Fintech organizzato dalla Camera di Commercio di Milano Monza-Brianza Lodi – racconta Jonathan Clarke, Start-up Program Leader – Southern Europe per OVHcloud – e ne abbiamo colto subito le potenzialità. Approfondendo la conoscenza, siamo rimasti impressionati dalla maturità e dal grado di esperienza del team, soprattutto dal lato tecnico. Personalmente confido molto nel fatto che l’ingresso nel nostro Startup Program conduca Bflows a una crescita importante sia sotto l’aspetto gestionale, sia dal punto di vista delle relazioni industriali. Il nostro ecosistema è sotto questi profili straordinariamente efficace”.

Leggi anche:  Eni seleziona le migliori startup per sviluppare soluzioni innovative in ambito Industrial IoT

Nello specifico, OVHcloud Startup Program, a partire dal 2015, ha selezionato oltre 2.000 startup e scaleup di tutto il mondo da inserire nel proprio ecosistema al fine di accelerarne la crescita su scala internazionale. Tra queste anche Bflows, la piattaforma che permette di saldare parte dei propri debiti con simultanei incassi dei crediti attraverso l’uso di algoritmi e intelligenza artificiale. Un modo per aiutare le PMI a uscire dalla trappola delle fatture pagate in ritardo.

Poiché la tecnologia rappresenta l’elemento trainante di Bflows, l’ingresso nel programma di OVHcloud rappresenta una grandissima occasione di crescita e di consolidamento come sottolinea Roberto Spano, Presidente di Bflows: “Siamo stati contattati nel mese di novembre e, immediatamente, abbiamo iniziato un dialogo più approfondito che è sfociato nella richiesta di adesione. I vantaggi sono per noi di vario tipo: innanzitutto quello economico di poter usufruire di servizi cloud gratuiti, oltre alla possibilità di ottenere fino a 100 mila euro di crediti spendibili in servizi OVHcloud.  In aggiunta,

siamo in grado di verificare e di ottimizzare la nostra struttura informatica con il supporto di tecnici dedicati e di sfruttare la rete di mentor molto qualificata e varia che spazia dall’area legale al commerciale e include anche gli aspetti strategici. Inoltre – conclude Spano – c’è l’opportunità unica di entrare in connessione con possibili clienti e partner di tutta l’Europa e non solo, facendo leva su networking e relazioni per accelerare il nostro business e la nostra espansione sul mercato”.