La blockchain e il nuovo Custom Compute Group di Intel

La blockchain e il nuovo Custom Compute Group di Intel

Intel contribuirà allo sviluppo delle tecnologie blockchain con una roadmap di acceleratori energeticamente efficienti

A cura di Raja Koduri, senior vice president e general manager, Accelerated Computing Systems and Graphics Group, Intel Corporation

Il mondo digitale arricchisce le nostre vite in più modi di quanti non ci possiamo immaginare. Acquisiamo, consumiamo e creiamo contenuti e servizi con pochi clic del mouse o tap sui nostri dispositivi mobili. Una crescita esponenziale delle prestazioni dei computer, resa possibile dalla Legge di Moore, ha un ruolo significativo nel rendere fruibili queste esperienze. La Legge di Moore ci consente anche di rendere disponibile a un pubblico sempre più ampio l’accesso a questa enorme capacità di calcolo e quando questo avviene, succedono cose incredibili.

Uno sguardo alle prossime, incredibili tecnologie

Come tecnologia, la blockchain ha il potenziale di consentire a ognuno di possedere buona parte dei contenuti digitali e dei servizi che creano. Alcuni la considerano addirittura uno spartiacque nel campo dell’informatica, che di fatto sovvertirà le modalità con cui immagazziniamo, elaboriamo e scambiamo i nostri asset digitali, all’alba dell’era del Metaverso e del Web 3.0. In ogni caso, quali che siano gli sviluppi futuri, sarà certamente la disponibilità diffusa di una sempre maggiore potenza di calcolo ad avere un ruolo chiave.

Oggi, in Intel dichiariamo la nostra intenzione di contribuire allo sviluppo di tecnologie blockchain, con una roadmap di acceleratori energeticamente efficienti. La cambierei con: Intel si impegnerà e promuoverà un ecosistema per la blockchain aperto e sicuro, aiutando a far crescere questa tecnologia in maniera responsabile e sostenibile.
Siamo coscienti del fatto che alcune blockchain richiedono enormi quantità di potenza di calcolo, che si trasforma in un’immensa richiesta di energia. I nostri clienti richiedono soluzioni scalabili e sostenibili ed è per questo che stiamo concentrando i nostri sforzi verso lo sviluppo di tecnologie di calcolo ad alta efficienza energetica che consentano alla blockchain di realizzare appieno il proprio potenziale.

Leggi anche:  iPhone 14: sorpresa per le dimensioni dello schermo

Il nostro acceleratore di blockchain sarà disponibile nel corso di quest’anno. Stiamo collaborando direttamente con i clienti che condividono i nostri obiettivi di sostenibilità. Argo Blockchain, BLOCK (precedentemente nota come Square) e GRIID Infrastructure sono tra i primi utilizzatori di questo nuovo prodotto. Questa architettura è implementata su un minuscolo supporto di silicio, assicurando che abbia un impatto minimo sull’attuale fornitura di prodotti di Intel.

Intel Labs ha dedicato decenni di ricerca nello sviluppo di una crittografia affidabile, di tecniche di hashing e di circuiti a bassissima tensione. Ci aspettiamo che le innovazioni applicate nei nostri circuiti ci portino a offrire un acceleratore di blockchain con prestazioni per Watt di oltre 1.000 volte superiori rispetto alle comuni GPU per il mining basato su SHA-256. In occasione dell’International Solid State Circuit Conference (ISSCC) in programma questo mese, ci saranno importanti aggiornamenti.

Per sostenere questa e altre tecnologie emergenti, Intel ha creato il nuovo Custom Compute Group nell’ambito della business unit Accelerated Computing Systems and Graphics. L’obiettivo del nuovo team è di creare piattaforme personalizzate e ottimizzate per gli specifici carichi di lavoro dei clienti, includendo la blockchain e altre funzionalità di supercalcolo accelerato all’edge.

In prospettiva, miriamo a utilizzare le tecnologie che emergeranno dalla nostra iniziativa di zetta-scale computing per fornire soluzioni ad alta efficienza energetica che ci consentano di guardare a un domani migliore.