NetApp ONTAP riceve una certificazione dell’NSA per sicurezza e crittografia

NetApp ONTAP riceve una certificazione dell’NSA per sicurezza e crittografia

NetApp ONTAP ottiene un riconoscimento nel campo della cybersicurezza dalla US National Security Agency

NetApp ha annunciato che NetApp ONTAP è il primo software per la gestione dei dati aziendali ad ottenere la certificazione Commercial Solutions for Classified (CSfC), per il pacchetto di feature data-at-rest (DAR).

Le aziende di tutto il mondo, grazie a NetApp ONTAP non beneficeranno solo di nuovi livelli di semplicità e flessibilità, ma anche di elevati standard di sicurezza, per proteggere informazioni on-premises e in remoto da attacchi ransomware e altre minacce che potrebbero causare la perdita dei dati.

Il CSfC è un programma di sicurezza informatica della National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti, parte integrante della sua strategia di cybersicurezza commerciale. Il programma certifica tutti i prodotti commerciali che riescono a soddisfare severi e rigorosi standard di crittografia e sicurezza.

L’NSA ha, infatti, raccomandato a tutte le Agenzie Federali di utilizzare soluzioni di storage che siano state certificare dal CSfC per la protezione di dati segreti o top secret.

“È un grande passo in avanti per l’intero settore della tecnologia commerciale che ha a che fare con questioni di sicurezza nazionale” ha detto l’ammiraglio Michael S. Rogers USN (in pensione), ex direttore della National Security Agency (NSA) e capo del Central Security Service (CSS).

Nell’ultimo periodo i ransomware hanno rappresentato quasi la metà degli incidenti di sicurezza e le aziende non si sono mai trovate di fronte a così tante sfide e minacce. Accenture, la società di consulenza IT, ha recentemente condiviso i risultati di un report sullo stato della Cyber-Resilience – State of Cybersecurity Resilience 2021 – evidenziando come gli attacchi informatici siano in costante aumento: nel corso del 2021 si sono verificati in media 270 attacchi per azienda, con un aumento del 31% rispetto al 2020. Inoltre, l’81% dei Chief Information Security Officer (CISO) intervistati ha affermato che “prevenire gli attacchi richiede una lotta costante dai costi insostenibili.”

Leggi anche:  Molti consumatori online adottano un comportamento pericoloso per protezione dei dati, identità digitale e gestione dei dispositivi

Con la certificazione CSfC, NetApp ONTAP potrà garantire ad organizzazioni e aziende:

  • Archiviazione di dati top secret nel loro formato nativo, in modo sicuro e affidabile;
  • Velocità e flessibilità nell’acquisto di soluzioni pre-approvate, efficientando le verifiche e i processi necessari alla migrazione e allo storage dei dati in modo sicuro;
  • Ottimizzazione dei costi fisici di trasporto e logistica dei dati e loro archiviazione;
  • Protezione e cyber-resilient data-centric security sia a livello hardware che software.

NetApp si occupa di protezione, storage e gestione dei dati per il governo federale da quasi 30 anni, offrendo soluzioni innovative e sempre più sicure, compresa crittografia on the flight (i dati vengono automaticamente crittografati) e at-rest (crittografia dei dati a riposo). L’ultima release NetApp ONTAP permette alle aziende di utilizzare meccanismi di machine learning per la protezione da cyber-attacchi, dotati di rilevamento preventivo integrato e recupero accelerato di dati.

“Le organizzazioni, oggi, sono consapevoli di quanto la sicurezza dei dati sia fondamentale, sia nel settore pubblico che privato” ha detto Michelle Rudnicki, Vicepresidente, US Public Sector di NetApp. “Grazie alle competenze e alle capacità in materia di protezione dei dati di NetApp, e alla certificazione CSfC, le organizzazioni governative, finanziarie, sanitarie, energetiche, grazie a NetApp ONTAP possiedono maggiori garanzie per quanto riguarda i loro dati sensibili.”