Super Bowl sicuro grazie alla tecnologia Cisco

Super Bowl sicuro grazie alla tecnologia Cisco

La collaborazione tra NFL e Cisco ha permesso di proteggere il più grande evento sportivo e televisivo degli Stati Uniti 

Dritti alla meta in tutta sicurezza. Grazie alla collaborazione fra Cisco e la National Football League – la maggiore lega professionistica nordamericana di football americano (NFL) –  il match finale del Super Bowl LVI appena disputato si è svolto senza attacchi informatici, protetto da tutta la tecnologia Cisco.

Il Super Bowl è il più grande evento sportivo e televisivo negli Stati Uniti, e come tale rappresenta un obiettivo particolarmente ambito da parte dei criminali informatici di tutto il mondo. NFL si è dunque affidata alla tecnologia di sicurezza e all’esperienza di Cisco, leader in ambito enterprise networking e sicurezza, nonchè Official Technology Partner della Lega, per difendere le proprie attività critiche nel giorno del match.

Cisco ha supportato NFL nella progettazione, implementazione e gestione della piattaforma di sicurezza end-to-end per la rete del Super Bowl LVI, con un incremento dei tempi di attività registrati durante la partita del 100%. La tecnologia Cisco ha messo quindi in piena sicurezza il Super Bowl del Sofi Stadium, che ora utilizza un’unica rete convergente, sicura e in grado di ospitare i più grandi eventi sportivi del mondo.

“La grande esperienza di Cisco nella protezione di grandi eventi e la profonda conoscenza del panorama delle minacce informatiche ci hanno garantito un’ottima preparazione in vista del Super Bowl LVI”, ha dichiarato Tomás Maldonado, Chief Information Security Officer di NFL. “Sono estremamente grato a tutto il team Cisco e al supporto che ci hanno fornito, la nostra collaborazione continuerà in futuro per perfezionare la nostra sicurezza di rete a protezione del più grande evento sportivo al mondo”.

Leggi anche:  La risposta al cyber risk di Web Application Firewall

“Siamo onorati che NFL si sia affidata alla tecnologia e al talento di Cisco per proteggere tutte le attività più importanti che ruotano intorno al Super Bowl LVI”, ha aggiunto Chuck Robbins, Presidente e CEO di Cisco. “Condividiamo la stessa visione, ossia che la connettività rimodellerà il settore sportivo e ridefinirà ciò che è possibile fare per elevare le esperienze sportive e dei fan, ed è nostro dovere garantire che sia fatto in modo sicuro”.

L’architettura di sicurezza ha fornito visibilità end-to-end con una combinazione di hardware on-premise e software basato sul cloud, tra cui Cisco Secure Firewall, Secure Malware Analytics e Umbrella, il tutto perfettamente integrato nella piattaforma cloud-native SecureX di Cisco. Tutte le soluzioni sono alimentate dall’intelligence di Cisco Talos, la più grande organizzazione al mondo di analisi e protezione dalle minacce informatiche. Per evitare interruzioni durante il match, gli esperti di cybersecurity di Cisco Talos Incident Response e dei servizi Cisco Customer Experience (CX) hanno supportato NFL sul posto per prepararsi all’evento e rispondere alle potenziali minacce.

La NFL sta inoltre collaborando con Cisco per creare una piattaforma di sicurezza ripetibile e portatile e un playbook per i futuri eventi della Lega. Tutto ciò permetterà a NFL di implementare reti aziendali sicure e resilienti in modo rapido e semplice per i prossimi eventi.

Nel suo primo anno da partner ufficiale di NFL, Cisco ha collegato la replay control room di ogni stadio NFL all’Art McNally Gameday Central di New York City tramite l’infrastruttura di rete Cisco. Inoltre, quasi tutti i partner ufficiali della Lega e due terzi degli stadi NFL si affidano alla tecnologia Cisco.

Leggi anche:  Come evitare lo Smishing, i consigli di Qualys