Un hacker americano sta creando problemi a internet in Corea del Nord

Un hacker americano sta creando problemi a internet in Corea del Nord

Si fa chiamare P4x e ci sarebbe lui dietro le connessioni traballanti nel Paese

Nelle ultime due settimane, la Corea del Nord ha vissuto seri problemi di stabilità nelle connessioni a internet. Niente a che fare con le infrastrutture e l’hardware del Paese, piuttosto la causa sarebbe da ricercare nelle incursioni di alcuni hacker. Uno di questi, che si fa chiamare P4x, afferma di aver creato numerose criticità ai siti web governativi nordcoreani, proprio spegnendo internet a intervalli regolari. Che sia vero o meno, c’è di sostanziale che le autorità nazionali non sono ancora riuscite a individuare la causa delle disconnessioni continue. Un problema tale da richiedere ai portali del governo di andare offline per varie volte, per evitare disservizi alle persone dopo l’accesso.

Ad esempio, il sito di prenotazione della compagnia aerea Air Koryo, così come il sito web ufficiale del governo di Kim Jong-un, Naenara, è stato disconnesso a intervalli irregolari. A quel tempo, sembrava che almeno uno dei router centrali che forniscono l’accesso alle reti del paese non fosse operativo. Di conseguenza, le connessioni digitali del Paese con il resto del mondo hanno subito gravi danni. Secondo alcuni osservatori in Corea del Nord, le scorribande degli hacker sarebbero la risposta ad una serie di test missilistici che la nazione ha intrapreso di recente, una mossa per invitare il governo a terminarli. 

Ad ogni modo, l’hacker afferma di aver scoperto una miriade di vulnerabilità senza patch nei sistemi nordcoreani che hanno svolto un ruolo fondamentale nel consentirgli di lanciare da solo attacchi DoS sui server e sui router della Corea del Nord. P4x non ha svelato di che vulnerabilità si tratta ma ha sottolineato che, una volta chiuse, sbarrerebbero la strada a sue nuove incursioni.

Leggi anche:  Sicurezza: gli attacchi alla rete raggiungono il punto più alto degli ultimi tre anni