Samsung Galaxy Z Fold4, emergono le prime indiscrezioni

Online i primi render del Samsung Galaxy Z Flip 4

La prossima generazione dovrebbe debuttare in estate, dopo aver preso il posto dei Galaxy Note

Dopo l’arrivo della serie dei Galaxy S22, cominciano a trapelare le prime voci sul Galaxy Z Fold4, il pieghevole top di gamma di Samsung. Il foldable, stando ai ben informati, potrebbe debuttare con una S-Pen integrata, così come successo per il Galaxy S22 Ultra. Una nuova serie di rendering mostrano il telefono pieghevole premium proprio con una penna inserita nello chassis. Ad oggi, il Galaxy Z Fold3 supporta la S Pen ma questa deve essere posizionata in uno scomparto a sé della custodia.

I nuovi render sono stati condivisi dal leaker WaqarKhanHD e offrono un Galaxy Z Fold4 con un design del modulo della fotocamera simile a quello del Galaxy S22 Ultra. Sebbene la fonte abbia un track record decente, non ci sono prove che indichino che questi disegni siano basati su CAD di fabbrica o qualcosa del genere. I rendering riescono a tenere conto delle voci sulla S Pen incorporata, visto che lo chassis dello Z Fold4 sembra abbastanza spesso da poter ospitare lo stilo.

Secondo una fonte affidabile, chunvn8888, Samsung rilascerà i foldable ad agosto, insieme ai Galaxy Buds e, ovviamente, i Galaxy Z Flip 4. Per la prima volta in tre anni, la società non ha lanciato alcun auricolare all’inizio dell’anno, ma è pronto a rimediare al suo evento Unpacked di metà 2022. Considerando il programma di rilascio piuttosto incoerente per i Buds, non si sa esattamente quale modello verrà presentato all’evento.

C’è anche da capire la strategia della coreana in quanto a commercializzazione dei nuovi dispositivi. I dubbi sono diversi e non solo legati alla questione della carenza di semiconduttori. L’embargo nei confronti della Russia ha, ad esempio, bloccato buona parte delle entrate del colosso, senza possibilità di ridistribuire i device fermi negli stock altrove, dato il particolare mercato a cui erano rivolti.

Leggi anche:  Apple, visori VR ancora posticipati