La sicurezza come fattore strategico

La sicurezza come fattore strategico

Mead Informatica si propone come partner affidabile e attento alla sicurezza per tutte le tematiche relative alla Unified Communication & Collaboration

In un mondo che si sta via via ibridizzando dal punto di vista della modalità del lavoro, un concetto che già era importante in precedenza sta diventando sempre più un’esigenza irrinunciabile per le aziende. Stiamo parlando della Unified Communication & Collaboration. La UCC è quindi un paradigma che ben si sposa con quelli di piattaforma, in quanto implementa e gestisce servizi a supporto dell’operatività quotidiana e di infrastruttura e fornisce tali servizi appoggiandosi ai servizi di rete IP in modo affidabile e sicuro. Mead Informatica nel corso degli ultimi anni ha modificato il proprio approccio metodologico nei confronti del mercato: non è più solo un system integrator ma soprattutto un consulente che vuole avere la piena fiducia del cliente per poterlo aiutare a prendere le corrette decisioni. Mead Informatica ha intrapreso un percorso di certificazione alle normative ISO27001, ISO3100 e ISO22301, e come ulteriore garanzia ha formato numerosi professionisti nell’ambito dell’Ethical Hacking (Certificazione CEH) e dell’Incident Handling (Certificazione ECIH). Un progetto di hybrid working e di collaboration ha un impatto importante su ogni azienda.

Partner indipendente con valide alleanze

Secondo Luca Martina, presales engineer di Mead Informatica, la tecnologia ha reso possibile portare la scrivania dell’ufficio a casa ma anche viceversa. Mead Informatica accompagna i clienti e ne indirizza le scelte basandosi sul framework metodologico internazionale NIST, modello che risulta molto gradito alle aziende in quanto non è influenzato dai vendor e dai produttori di tecnologia. Per essere credibili sul mercato occorre però anche avere solide partnership, come quella tra Mead e Mitel. Frutto di ricerca e sviluppo interna e di acquisizioni, le tecnologie che Mitel, leader di mercato per le soluzioni di UCC e Contact Center, mette a disposizione – ci dice Fabio Pettinari, executive director sales & business development di Mitel – consentono di avere a disposizione un portafoglio di offerta ampio e credibile con una disponibilità di applicazioni in grado di garantire una collaborazione avanzata scalabile dai tre ai 300mila utenti. Oltre alla disponibilità di un prodotto – mix di hardware e software – di alta qualità e leader di mercato, Mead informatica, grazie alla partnership con Mitel, è in grado anche di garantire il rispetto della sicurezza e l’affidabilità nel tempo dei servizi di gestione e manutenzione, con un occhio sempre attento allo sviluppo tecnologico, ambito in cui Mitel investe continuamente.

Know-how e solide esperienze

La competenza del personale, le certificazioni ottenute, la metodologia adottata – congiuntamente alla rilevanza delle soluzioni proposte, quali sono quelle di Mitel nel campo della UCC – fanno di Mead Informatica un partner affidabile sia nell’ambito della Pubblica Amministrazione (per le Corti d’Appello Italiane, con Mitel gestisce le centrali telefoniche), sia in quello privato con progetti in Fincantieri e Moncler, per finire con il settore ospedaliero dove l’attenzione alla sicurezza e alla privacy dei dati nella comunicazione e collaborazione è molto elevata.

Leggi anche:  Attacchi ransomware: colpita 1 organizzazione su 40 a settimana