Per la nona volta Epson è presente nella Top 100 Global Innovators di Clarivate

Per la nona volta Epson è presente nella Top 100 Global Innovators di Clarivate

I Top 100 Global Innovators 2022 dimostrano capacità, coerenza, elevato grado di creatività e un nuovo modo di pensare per risolvere le sfide più urgenti e stabilire nuovo valore per il mondo

Seiko Epson Corporation è stata inserita per la nona volta tra i “Clarivate Top 100 Global Innovators 2022” annunciati da Clarivate Analytics.

La proprietà intellettuale di Epson

Epson considera le sue uniche e avanzate tecnologie di base come la propria risorsa più importante. E le attività per proteggere la proprietà intellettuale sono una parte vitale e integrante della strategia aziendale. Le testine di stampa piezoelettriche sono un dispositivo fondamentale nel settore della stampa ed Epson possiede brevetti relativi a queste testine di stampa più di chiunque altro nel settore(1). Questa proprietà intellettuale ha dato all’azienda un formidabile vantaggio competitivo.

“È un onore – ha affermato Toshihiko Kobayashi, direttore generale della divisione Proprietà Intellettuale di Epson – essere selezionati tra i Top 100 Global Innovators. In Epson stiamo cercando di affrontare le questioni poste dalla società attraverso il nostro obiettivo aspirazionale di raggiungere la sostenibilità e arricchire le comunità. Stiamo quindi lavorando per far diventare la proprietà intellettuale un valore e per aumentare in modo sostenibile il valore aziendale così da da poter promuovere l’innovazione, plasmare il futuro e migliorare ulteriormente l’immagine del nostro marchio. Continueremo a gestire le nostre attività commerciali e di proprietà intellettuale in linea con Epson 25 Renewed, una visione aziendale che utilizza i punti di forza di Epson per aiutare a risolvere i problemi della società”.

I Top 100 Innovatori Globali di Clarivate

Il modello di calcolo che identifica i Top 100 Global Innovators utilizza un algoritmo incentrato sul confronto e si basa su un duplice approccio: la prima traccia identifica le organizzazioni innovatrici che superano i criteri di qualificazione basati sul volume di attività inventiva, mentre la seconda valuta tutte le invenzioni nel Derwent World Patents IndexT (DWPIT) e assegna loro un punteggio su quattro fattori: influenza, successo, globalizzazione e distintività tecnica. Ogni invenzione restituisce un Derwent Strength Index basato su tali fattori, creando una base olistica che confronta ogni idea con tutte le altre idee brevettate.

Leggi anche:  Il futuro del Retail è digitale