Sinelec sceglie Data4 per la colocation

Sinelec sceglie Data4 per la colocation

Sinelec ha avviato con successo il processo di ammodernamento delle proprie infrastrutture informatiche per raggiungere il massimo grado di efficienza, sicurezza e affidabilità

Sinelec è il player tecnologico del Gruppo ASTM, il secondo operatore autostradale al mondo con un network di circa 4.900 km di rete in gestione in Italia, Brasile (dove opera attraverso la Società EcoRodovias) e Regno Unito. Sinelec raccoglie le competenze del Gruppo nell’ambito dei sistemi di trasporto intelligenti (Intelligent Transportation Systems – ITS) e del pedaggio elettronico. Specializzata nello sviluppo, nell’implementazione e nella manutenzione di soluzioni innovative per la gestione sicura e intelligente del traffico, l’azienda aiuta gli operatori stradali ad affrontare le sfide della mobilità futura, più sostenibile e connessa. Inoltre Sinelec opera per il Gruppo ASTM anche in qualità di ICT service provider con responsabilità dei servizi digitali e delle reti di telecomunicazione. Conta circa 330 dipendenti e il fatturato annuo, in costante crescita, si avvicina ai 100milioni di euro.

«Il processo di crescita, che ci ha coinvolto negli ultimi anni, ci ha spinto ad ammodernare le infrastrutture informatiche che erano nate a livello centrale quasi 20 anni fa. Nel tempo, erano diventate sempre più complesse e articolate» – racconta Pietro Contegno, responsabile ICT e head of Research and Product Development di Sinelec. «Bisogna tenere presente infatti che le concessionarie autostradali erogano ormai servizi primari sia per l’utenza professionale che per chiunque abbia esigenze di mobilità». Per Sinelec, il primo passo è stato quello di adeguarsi a tutte le normative più stringenti in ambito sicurezza e qualità, anche a quelle per cui non sussiste un obbligo di legge. «Al tempo stesso, abbiamo sentito la necessità di portare il data center centrale e quelli periferici al massimo grado di efficienza, sicurezza e affidabilità. Tuttavia, gli investimenti per elevare i nostri data center a livello ANSI TIA-942 Rated 4 non erano giustificati dalla quantità e complessità dei nostri sistemi». La collaborazione con Data4 Group parte da qui.

Leggi anche:  Juniper: data center sempre più affidabili e sicuri grazie alla piattaforma Apstra

SCALABILITÀ E CONNETTIVITÀ

Fondata nel 2006, Data4 è uno dei principali operatori e investitori europei nel mercato dei data center. Il Gruppo finanzia, progetta, costruisce e gestisce i propri data center per fornire ai clienti soluzioni di colocation performanti, affidabili e scalabili. Il progetto di trasformazione digitale – come spiega Pietro Contegno – riguarda l’adozione di tecnologie iperconvergenti, scalabili e riproducibili sui data center aziendali, anche in quelli periferici. «Abbiamo ammodernato la rete di collegamento passando a una tecnologia DWDM e MPLS per avere la possibilità di scalare secondo le esigenze future, garantendo accessibilità, multicanalità, sicurezza. Tutto questo è stato reso possibile anche scegliendo il servizio di colocation offerto da Data4». Colocation significa mettere a disposizione uno spazio di classe enterprise destinato a ospitare infrastrutture con tutti i servizi a corredo per garantire le più alte performance senza entrare nel merito tecnologico della gestione stessa. «Data4 fornisce un servizio di qualità altissima lasciando però il cliente libero di gestire le macchine come vuole, con una separazione dei ruoli molto netti» – continua Contegno. «Viene garantito il massimo livello per ciò che concerne alimentazione elettrica, condizionamento, sorveglianza, antincendio. In altre parole, sono assicurate tutte le condizioni che fanno sì che le infrastrutture informatiche lavorino nel miglior modo possibile. Ma è di Sinelec la responsabilità che questo lavoro sia efficace. La progettazione è partita nel 2020 ed è durata circa un anno. L’implementazione si è conclusa a dicembre 2021. Da gennaio, è iniziato il trasferimento dei workload sul nuovo data center. In totale – dice Contegno – abbiamo quasi 2.500 server da spostare in Data4, operazione che sarà completata a fine 2022».

Leggi anche:  Intelligenza artificiale e rischi etici: una "cassetta degli attrezzi" per le imprese

QUALI SONO I VANTAGGI?

I benefici non riguardano solo i prevedibili minori costi di gestione. «Data4 ci dà la possibilità di connetterci direttamente su MIX, Milan Internet Exchange, il cuore della rete nazionale» – sottolinea il responsabile ICT di Sinelec. «E inoltre, ci offre la possibilità di collegamenti di rete verso cloud e verso la multicanalità dell’accesso utenti che in un qualunque data center privato on premise non sarebbe realizzabile. Un altro vantaggio riguarda la sostenibilità e l’impatto ambientale, temi verso i quali Data4 si è dimostrata molto attenta grazie alla sua strategia integrata di efficienza energetica che coinvolge tutti i livelli del ciclo di vita dei Data Center. In linea con l’impegno che il gruppo ASTM dimostra in tema di sostenibilità, anche nelle scelte in ambito tecnologico, il consumo di elettricità di Data4 è controbilanciato al 100% da energia proveniente da fonti rinnovabili e rispetta a pieno titolo gli standard internazionali», conclude Pietro Contegno: «Siamo molto soddisfatti della collaborazione e del lavoro svolto fino a qui, ma vedremo i maggiori effetti in termini di scalabilità ed efficienza della performance nel medio-lungo periodo».