Elon Musk agli investitori: 69 milioni di utenti Twitter Blue entro il 2025

Elon Musk si compra Fortnite per cancellarlo, ma è solo una battuta
Divertente scambio di battute tra Elon Musk e Epic Games su Fortnite

Il probabile nuovo CEO prevede che il social avrà 931 milioni di utenti attivi entro il 2028

Nelle ultime settimane, abbiamo sentito più voci sulla visione di Elon Musk per aumentare gli introiti di Twitter. Ora abbiamo una idea di come il CEO di Tesla vorrebbe cambiare i numeri del social. Durante il fine settimana, il New York Times ha pubblicato un rapporto sugli investitori, con Musk che si sarebbe posto obiettivi piuttosto ambiziosi. 931 milioni: questa è la soglia minima per il numero di utenti entro il 2028. Sembra fattibile ma non è così semplice: i risultati dell’azienda nel primo trimestre 2022 suggeriscono che ha 229 milioni di utenti attivi giornalieri, con una crescita del 15,9% anno su anno. Anche se il tasso dovesse continuare, Twitter raggiungerebbe solo 550 milioni di utenti entro il 2028. L’azienda dovrà aumentare la sua base a un tasso del 26% su base annua da ora in poi per raggiungere la soglia di 931 milioni. Un trend difficile, dato che piattaforme come Facebook e Netflix hanno difficoltà ad aumentare il proprio pubblico. La stessa Snap, che sta facendo meglio della concorrenza, ha aumentato il numero di utenti solo del 18% nel primo trimestre del 2022. 

Altro numero è il totale che Musk vorrebbe far raggiungere agli iscritti di Twitter Blue, il servizio a pagamento che peraltro oggi è attivo solo in una manciata di paesi. Il CEO ha menzionato 69 milioni di utenti entro il 2025, insieme ad un fatturato annuo di 26,8 miliardi di dollari entro il 2028. Per fare un confronto, il fatturato dell’azienda lo scorso anno è stato di 5 miliardi di dollari. L’ex CEO di PayPal vuole che Twitter smetta di fare affidamento esclusivamente sugli annunci per le entrate, ridimensionandoli a 12 miliardi di dollari entro il 2028, ossia  al 45% delle entrate totali. Attualmente, siamo a circa il 90% del business dell’azienda. Molto dipenderà dai nuovi servizi, come quelli per i creator e piattaforme di pagamento.

Leggi anche:  InfoCert: quattro C per il nuovo sito web