Indra lancia Innovators, sette sfide tecnologiche per stimolare l’imprenditorialità e l’innovazione interna

Indra lancia Innovators, sette sfide tecnologiche per stimolare l'imprenditorialità e l'innovazione interna

L’azienda ha lanciato una nuova edizione di Innovators, il suo programma di imprenditorialità, che nei suoi cinque anni di vita ha raccolto più di 2.500 idee dai suoi dipendenti di 40 Paesi

Indra, società leader nel settore della tecnologia e della consulenza, ha lanciato l’edizione più ambiziosa del suo programma globale di intrapreneurship, rivolto ai suoi oltre 52.000 professionisti. Tutti, indipendentemente dal ruolo, dalla posizione o dall’ubicazione geografica, sono invitati a partecipare alla risoluzione di sette grandi sfide sociali, tecnologiche e commerciali identificate dagli esperti del team di innovazione dell’azienda.

Innovators è alla sua sesta edizione con una lunga serie di successi: più di 2.500 idee proposte dai dipendenti, partecipazione in oltre 40 Paesi e più di 45.000 interazioni tra voti e commenti registrati dai professionisti sulla sua intranet. L’iniziativa di imprenditorialità aziendale è stata concepita da Indraventures, la divisione aziendale di Indra per promuovere il modello di innovazione aperta dell’azienda. I professionisti di Indraventures e i team aziendali e commerciali di Indra analizzano più di 1.000 start-up ogni anno. Un chiaro esempio di collaborazione in questo ambito è la recente alleanza con la startup Sateliot, che rafforza le capacità di Indra nell’iperconnettività e nella sensorizzazione, tendenze tecnologiche che saranno fondamentali nel medio termine nei nuovi programmi di Difesa e Sicurezza, grazie al Combat Cloud e all’IoBT (Internet of Battlefield Things). In particolare, Sateliot è stata la startup invitata all’evento di lancio di Innovators 2022, trasmesso ai professionisti dell’azienda in streaming.

Con lo slogan “think the unthinkable” (pensa l’impensabile), l’azienda propone ai suoi professionisti sfide legate alla mobilità autonoma e connessa, all’intelligenza artificiale applicata alla difesa, alla gestione sicura dell’identità degli utenti nel metaverso, ai nuovi modelli di relazione tra cittadini e pubbliche amministrazioni e alle potenzialità della tecnologia 5G applicata alla sfera phygital (termine che si riferisce alla convergenza tra mondo fisico e digitale), tra le altre.

Leggi anche:  Mercato retail: Retex acquisice Connexia

I professionisti di Indra avranno tempo fino al 15 luglio per proporre le loro idee attraverso la piattaforma tecnologica sviluppata da Minsait, la filiale di Indra specializzata in IT, che concentra la sua attività sulla digitalizzazione di aziende e istituzioni.

I vincitori riceveranno un premio in denaro di 5.000 euro per iniziativa e un riconoscimento nella loro valutazione annuale. Inoltre, potranno dedicare il 10% delle loro ore lavorative per tre mesi alla progettazione di un business plan. Potranno beneficiare della consulenza dell’area commerciale dell’azienda interessata dalla loro proposta, al fine di collegare il più possibile il loro progetto alle reali esigenze del mercato. Alcune delle proposte vincenti delle precedenti edizioni hanno dato vita a nuovi prodotti che fanno già parte dell’offerta di Indra, il che rappresenta una delle maggiori attrattive dell’iniziativa Innovators per i dipendenti.

Secondo l’ultima edizione del Quadro di valutazione degli investimenti industriali in R&S della Commissione Europea, dal 2014 Indra è la seconda azienda europea per eccellenza nel programma quadro europeo per l’innovazione Horizon 2020, il principale strumento di promozione delle politiche e dei finanziamenti di R&S&I e dello sviluppo tecnologico in Europa. L’azienda si è consolidata come una delle aziende più innovative del settore in Europa in termini di investimenti in R&S&I.