Twitter ha sovrastimato i numeri degli utenti tra il 2019 e il 2021

Twitter ha sovrastimato i numeri degli utenti tra il 2019 e il 2021

La società ha anche rivelato una perdita operativa di 128 milioni di dollari con l’avvicinarsi dell’accordo con Musk

Mentre si prepara alla possibilità di diventare interamente di proprietà di Elon Musk, Twitter rivela di aver sopravvalutato i dati sugli iscritti tra il 2019 e il 2021. Nei suoi ultimi rapporti finanziari, la piattaforma afferma che gli utenti con più account sono stati inavvertitamente contati come più persone. Questo vuol dire che se un iscritto detiene due account, l’azienda considera due utenti unici piuttosto che uno solo. La differenza nelle cifre non è mai stata superiore a 2 milioni in entrambi i casi, ma riflette la natura ancora più limitata della crescita di Twitter.

In termini di entrate, il social ha raccolto 1,20 miliardi di dollari nel primo trimestre, di cui 1,11 miliardi di dollari sono stati realizzati attraverso la pubblicità. Altri 94 milioni di dollari sono stati aggiunti attraverso “abbonamenti e altre entrate”, che includono la vendita di dati e altri servizi business-to-business. Un’iniezione di denaro è arrivata anche dalla vendita di Twitter di MoPub, la sua piattaforma pubblicitaria mobile, passata ad AppLovin per 1,05 miliardi di dollari. Nonostante ciò, la società ha registrato una perdita operativa di 128 milioni di dollari rispetto al guadagno di 52 milioni di dollari nello stesso trimestre dello scorso anno.

Twitter definisce le cifre dei suoi utenti attraverso il termine “utilizzo giornaliero monetizzabile medio (mDAU)”, che indica il numero di persone che utilizzano la piattaforma da cui può effettivamente guadagnare. Nel primo trimestre del 2022, quella cifra era di 39,6 milioni per gli Stati Uniti e di 189,4 milioni per il resto del mondo, un aumento significativo rispetto al 2021.

Leggi anche:  Web3 e Metaverso, la prossima vera rivoluzione digitale?

Twitter, come parte della sua correzione, ha pubblicato dati aggiornati per il quarto trimestre del 2021, affermando che aveva 37,5 milioni di mDAU negli Stati Uniti e 177,3 milioni a livello internazionale. Ci sarà da capire se il passaggio a Musk alzerà l’interesse verso il microblog, non solo da parte degli utenti ma anche degli investitori. Di certo, un progetto che è riuscito a perdere 128 milioni di dollari in un trimestre non si può dire sano, fin quando non arriva il medico a curarlo.