Facebook, nuovo design per competere con TikTok

Facebook, nuovo design per competere con TikTok

Le modifiche includono più consigli nel feed e il ripristino di Messenger nell’app

Mark Zuckerberg e altri dirigenti di Meta hanno chiarito da tempo che competere con TikTok è la loro priorità assoluta. Ora, abbiamo ulteriori dettagli su come intendono rinnovare completamente l’app di Facebook per raggiungere tale obiettivo. Il social network sta lavorando a un’importante riprogettazione del feed principale di Facebook che enfatizzerebbe i contenuti consigliati da pagine, creatori e persone che non si seguono già, secondo una nota di un dirigente di Facebook pubblicata da The Verge. Il promemoria, di Tom Alison, afferma che l’obiettivo è trasformare Facebook in un “Discovery Engine”, che farebbe molto affidamento sui consigli, in modo simile al feed “For You” di TikTok.

I consigli proverrebbero principalmente da contenuti “non collegati”, inclusi Reels, e gli utenti vedrebbero meno post di amici e familiari nei loro feed. Il piano riporterebbe anche la posta in arrivo di Messenger nell’app di Facebook nel tentativo di incoraggiare gli utenti a condividere più contenuti. Non è chiaro quanto tempo impiegherà Meta per implementare queste modifiche, alcune delle quali rispecchiano le novità già in corso su Instagram.

Ma non è la prima volta che i dirigenti di Meta hanno accennato a grandi cambiamenti in arrivo nell’app di Facebook, compreso il suddetto “Discovery Engine”. Zuckerberg ha dichiarato ad aprile che la società era nel mezzo di un importante passaggio che avrebbe cambiato le dinamiche dei feed per enfatizzare i consigli basati sull’intelligenza artificiale sui grafici sociali degli utenti.

Gli attuali algoritmi di raccomandazione dell’azienda sono stati accusati di sfruttare la divisione e promuovere la disinformazione. Mentre Alison ha detto a The Verge che ci sarebbero state regole più rigide per i contenuti consigliati, l’azienda ha spesso lottato per far rispettare le proprie norme, fortemente orientate ai risultati di business.

Leggi anche:  Meta avrebbe aggirato le misure di privacy degli utenti iPhone