La nuova generazione di Synergis Cloud Link aiuta a liberarsi dai sistemi di controllo accessi proprietari

La nuova generazione di Synergis Cloud Link aiuta a liberarsi dai sistemi di controllo accessi proprietari

Più funzioni, maggiore sicurezza informatica e installazioni di sicurezza a prova di futuro

Genetec Inc., provider d’eccellenza per le tecnologie di sicurezza unificata e pubblica, per la protezione delle operation e le soluzioni di business intelligence, annuncia la disponibilità immediata di una nuova generazione di Synergis Cloud Link, il gateway IoT e PoE-enabled per il controllo accessi. Prodotto in Nord America per ridurre i ritardi della catena di fornitura, Synergis Cloud Link risponde alla crescente domanda di soluzioni per controllo accessi non proprietarie e fornisce un gateway sicuro e protetto per un’implementazione cloud o ibrida.

Quando si aggiorna un sistema di sicurezza, l’architettura aperta di Synergis Cloud Link consente di sfruttare l’infrastruttura di controllo accessi esistente, passando facilmente a una soluzione IP. Inoltre offre un approccio più efficiente alle implementazioni multi-sito e sostituisce la necessità di server presso ogni sede, riducendo i costi di proprietà. Per di più il gateway IoT Synergis Cloud Link è dotato di funzionalità integrate, che mantengono attivo il controllo accessi anche quando la connessione al server è interrotta. Synergis Cloud Link offre anche elementi per una maggiore sicurezza informatica, come la crittografia dei dati utente, il Secure Boot e un Secure Element con standard EAL6+ che memorizza gli elementi crittografici.

“L’esigenza di soluzioni non proprietarie per il controllo accessi non è mai stata così forte”, ha dichiarato Thibault Louvet, Access Control Product Group Director di Genetec Inc. “La nostra nuova generazione di Synergis Cloud Link ci permette di fornire un gateway potente, sicuro e intelligente per le tecnologie più recenti, consentendo una facile connessione ad ambienti di controllo accessi ibridi o cloud e di contenere gli investimenti fatti in ambito security, compresi hardware, cablaggi e infrastrutture.”

Leggi anche:  Data Privacy: OpenText svela i trend per il 2022

Il dispositivo è compatibile con i moduli di controllo accessi non proprietari dei produttori più affermati, tra cui HID Global, Axis Communications, ASSA ABLOY, Mercury Security, Allegion, SimonsVoss, STid e altri. Un singolo dispositivo Synergis Cloud Link è in grado di supportare fino a 256 lettori e serrature elettroniche, 600.000 titolari di carte, 150.000 eventi offline, nonché di monitorare centinaia di zone e allarmi.

Synergis Cloud Link presenta anche un nuovo design del firmware, che migliora l’affidabilità e la gestione del ciclo vita e degli aggiornamenti. Inoltre, consente la containerizzazione del software operante sul dispositivo, ampliandone le capacità future.