L’app clone di TikTok, BeReal, guadagna terreno in Europa

L'UE conferma le indagini sulle pratiche di TikTok

Il social più in voga del momento si fa strada sui mercati internazionali

BeReal, un’app che in parte copia le metriche di TikTok, guadagna terreno al di fuori degli Stati Uniti. Non a caso, la stessa TikTok ha lanciato una funzione, chiamata Now, che si allinea a quello che già permette BeReal: scatto di foto e registrazione di video da postare istantanei, all’arrivo di una notifica sul cellulare. La società di analisi Sensor Tower ha spiegato a The Verge che TikTok Now si classifica tra le prime 10 app di social networking in 39 paesi ad oggi e che è tra le prime 100 app complessive in 24 paesi. Now invia una notifica agli utenti una volta al giorno, chiedendo loro di scattare una foto o un video entro un determinato periodo di tempo da condividere con gli amici e, proprio come BeReal, gli utenti non possono vedere ciò che i loro amici hanno pubblicato finché non condividono il contenuto. TikTok aggiunge una funzione video di 10 secondi: BeReal consente solo immagini fisse, ma per il resto i due sono quasi identici.

Nelle versioni statunitensi di TikTok, la scheda Now viene visualizzata accanto alle pagine For You degli utenti. Al momento dell’annuncio della funzione, il social cinese ha indicato che in futuro potrebbe trasformarsi in un’app autonoma in regioni al di fuori degli Stati Uniti. Con l’aumento della popolarità di BeReal, altre piattaforme come TikTok, Instagram e Snapchat hanno lavorato su funzionalità simili o identiche. IG Candid è stato scoperto dai leaker ad agosto, anche se Instagram ha affermato che all’epoca si trattava solo di un prototipo interno e non disponibile al pubblico. La doppia fotocamera di Snapchat condivide alcuni elementi con BeReal, vale a dire la possibilità di scattare foto utilizzando contemporaneamente la fotocamera anteriore e quella posteriore, ma non arriva al punto di inviare notifiche casuali ogni giorno chiedendo agli utenti di pubblicarle.

Leggi anche:  Firefox migliora la privacy con una protezione totale dei cookie