Adesso Twitter ha un problema con le comunità LGBTQ

Ex di Twitter afferma che la piattaforma è meno sicura con Elon Musk

Musk ha riammesso account precedentemente banditi dal servizio per molestie ai transgender

L’amministratore delegato di Twitter, Elon Musk, sta ripristinando una serie di account precedentemente sospesi per molestie a persone transgender, annullando così le decisioni del board precedente sulla protezione delle comunità LGBTQ. Musk aveva già spiegato di voler ridurre alcune politiche preesistenti contro il targeting della comunità LGBTQ dopo aver preso il controllo di Twitter il mese scorso. Ad esempio, ha chiesto specificamente al team di fiducia e sicurezza del social di rivedere la politica dell’azienda contro il “deadnaming”, l’atto di utilizzare il nome di una persona transgender dalla nascita, invece di quello scelto successivamente. Alejandra Caraballo , un’istruttrice clinica presso la Cyberlaw Clinic della Harvard Law School, ha affermato a Bloomberg che “retorica anti-LGBTQ sta raggiungendo il culmine”. L’attività anti-LGBTQ, comprese manifestazioni e violenze, è quadruplicata negli Stati Uniti nel 2021 rispetto al 2020, secondo l’Armed Conflict Location & Event Data Project. Dai forum online alle campagne politiche repubblicane, la questione è calda. 

Melissa Ingle, ex data scientist senior di Twitter, ha ricevuto numerose molestie e persino minacce di morte sulla piattaforma la scorsa settimana mentre parlava delle sue esperienze di licenziamento da Twitter sotto Musk. Ingle, che è transgender, ha subito abusi da parte di alcuni account precedentemente banditi. “Puoi parlare con qualsiasi persona trans sulla piattaforma e sono spaventati”, ha detto Ingle. Ha aggiunto che prima di lasciare Twitter, un collega ha condiviso uno studio che ha mostrato che c’è stato un aumento del 50% delle segnalazioni di abusi da parte degli utenti il giorno dopo che Musk ha acquistato la piattaforma. Tra i tanti, Twitter ha ripristinato l’account di Protect Texas Kids, un gruppo che protesta contro i drag show e gli eventi LGBTQ in Texas. “Protesta contro il tuo drag show locale” recita uno dei suoi ultimi post.

Leggi anche:  L’autopilota di Tesla sotto inchiesta in seguito a un incidente mortale