Oracle offre nuove funzionalità di logistica per rimettere in moto le supply chain globali

Oracle offre nuove funzionalità di logistica per rimettere in moto le supply chain globali

Le nuove funzionalità in Oracle Cloud SCM aiutano i clienti a ridurre i costi, migliorare l’accuratezza, automatizzare i processi di compliance normativa e aumentare la flessibilità

Per aiutare le organizzazioni a migliorare l’efficienza delle supply chain globali, Oracle sta integrando nuove funzionalità per la logistica in Oracle Fusion Cloud Supply Chain & Manufacturing (SCM). Gli aggiornamenti a Oracle Transportation Management (OTM) e Oracle Global Trade Management (GTM), che fanno parte di Oracle Cloud SCM, aiutano i clienti a ridurre i costi, aumentare l’accuratezza, automatizzare i processi di compliance normativa e migliorare la flessibilità.

Gli operatori della logistica devono affrontare varie difficoltà, da un lato: l’accumularsi di ritardi nelle consegne e spedizioni, la variabilità dei costi, l’evoluzione delle normative commerciali. Dall’altro, molti sono all’avanguardia negli sforzi per ridurre le emissioni di CO2 generate dal transito delle merci. Le organizzazioni che non dispongono di processi di logistica flessibili e reattivi spesso finiscono per scaricare le conseguenze di quei ritardi e costi sui loro clienti.

“Gli ultimi anni hanno messo a dura prova la flessibilità delle operazioni di logistica a livello globale e molte organizzazioni hanno avuto difficoltà a stare al passo con il mercato in evoluzione”, ha dichiarato Derek Gittoes, vice president of supply chain management product strategy di Oracle. “Grazie alle nuove funzionalità in Oracle Transportation Management e Oracle Global Trade Management, le organizzazioni possono ora adattarsi rapidamente ai cambiamenti nella loro rete di supply chain e logistica. La piattaforma ad aggiornamento automatico di Oracle offre ai clienti l’accesso a un’innovazione continua, perché vengono aggiunte nuove funzionalità ogni 90 giorni, senza interruzioni nella disponibilità delle applicazioni”.

Fra le nuove funzionalità di Oracle Transportation Management e Oracle Global Trade Management:

  • Trade Agreement Qualification automatizzata: aiuta i clienti a convalidare il certificato di origine, ridurre le tariffe ed entrare in nuovi mercati. Permettendo di visualizzare in modo approfondito la distinta base, Trade Agreement Qualification consente ai clienti di rispettare le normative sul lavoro e di dimostrare dove la merce è stata prodotta tramite registri verificabili.
  • Nuove funzionalità di Oracle Logistics Digital Assistant: consentono agli utenti di ottenere insight sullo stato delle loro spedizioni con semplici comandi vocali. Grazie al Logistics Digital Assistant integrato, gli utenti possono trovare rapidamente le risposte alle loro domande.
  • Workbench migliorate: consentono agli utenti di unire dati da più origini in un’unica visualizzazione, per ottimizzare le operations e migliorare il processo decisionale. I nuovi modelli per la gestione dei conducenti dei mezzi di trasporto, la programmazione delle banchine, le assegnazioni del lavoro, le spedizioni, le offerte a pronti e lo screening delle parti sottoposte a limitazioni consentono agli utenti di gestire processi logistici specifici in modo più efficiente.
  • Nuova applicazione Oracle Transportation Management Mobile: consente ai clienti di inviare incarichi ai conducenti, prendere nota degli eventi di arrivo e partenza e comunicare informazioni sullo stato di transito e sulla posizione. L’applicazione, altamente configurabile e intuitiva, sincronizza i dati offline e consente agli utenti di eseguire le attività in modo efficiente, indipendentemente da dove si trovino.
  • Previsioni ETA (Expected Time of Arrival, tempo previsto di arrivo) con Machine Learning: forniscono aggiornamenti e monitoraggio delle spedizioni in tempo reale per creare previsioni accurate sui tempi di arrivo in base alle operazioni di business specifiche del cliente. Grazie a previsioni ETA più accurate, i clienti possono intervenire rapidamente per re-indirizzare le spedizioni in modo da migliorare l’efficienza operativa.
Leggi anche:  Oracle: prestazioni e scalabilità estreme sui database con Exadata Cloud Infrastructure X9M

“1-800 Flowers (NdR società USA di distribuzione floreale e di regalistica di alta gamma) ha una supply chain e una pianificazione dei trasporti molto complesse, che rispondono al nostro posizionamento e a una priorità strategica: offrire un’esperienza senza confronti ai nostri clienti, attraverso l’eccellenza operativa”, ha commentato Don La France, vice president, enterprise logistics and supply chain solutions di 1-800-Flowers. “I nostri obiettivi erano la standardizzazione, la possibilità di scalare le funzionalità disponibili, la riduzione dei costi, la visibilità e la disponibilità di strumenti di reportistica. Dopo alcune ricerche, abbiamo preso la decisione di adottare Oracle per la gestione dei trasporti e del magazzino. Abbiamo potuto implementare la soluzione OTM in 12 settimane, con la visibilità e la proattività necessarie ai nostri team per migliorare le prestazioni on-time. Siamo molto contenti, la bontà della nostra decisione è stata confermata più volte dai risultati avuti”.

Oracle Cloud SCM aiuta le organizzazioni a connettere perfettamente tra loro i processi della supply chain e a reagire velocemente alle evoluzioni di domanda, offerta e mercato. Grazie a nuove funzioni che vengono aggiunte ogni trimestre, Oracle Cloud SCM aiuta i clienti a creare una rete di fornitura resiliente e a implementare processi che rispondono rapidamente ai cambiamenti.