Storage flash a capacità elevata da NetApp

Come le aziende ripenseranno i dati nel 2024

L’azienda ha ampliato il proprio portafoglio con nuove soluzioni pensate per soddisfare anche le esigenze di utenti di fascia media ed entry level

NetApp ha annunciato l’imminente disponibilità di NetApp AFF C-Series, nuova famiglia di soluzioni di storage flash a capacità elevata, studiata per garantire uno storage all-flash a costi ridotti, e di NetApp AFF A150, sistema di storage entry-level della famiglia AFF A-Series di sistemi all-flash. In questo modo l’azienda aggiunge al proprio portafoglio di storage opzioni di fascia media ed entry level, per aiutare i clienti a superare le attuali condizioni economiche e i budget limitati.

La nuova serie AFF C di NetApp, che offre prestazioni flash, punta su convenienza ed efficienza per un cost of ownership (TCO) più basso e un ingombro di storage ridotto. È stata progettata, inoltre, con l’obiettivo di garantire scalabilità e sicurezza dei dati, con protezione da ransomware per mantenere i dati importanti al sicuro, disponibili e protetti.

La nuova famiglia di array flash è commercializzata anche insieme alla suite software ONTAP One, con una licenza all-in-one che include tutti i software NetApp disponibili. I clienti possono modernizzare il loro data center con la possibilità di scegliere lo storage giusto (flash a prestazioni, flash a capacità o ibrido) per i loro requisiti e per i loro carichi di lavoro VMware, database e file, il tutto eseguito su NetApp ONTAP e gestito centralmente da NetApp BlueXP, per un’esperienza di cloud ibrido senza soluzione di continuità.

«Secondo Gartner, NetApp è da anni leader nel settore dello storage flash e l’annuncio odierno della serie AFF C e della soluzione A150 si basa su questa tradizione di innovazione per garantire ai nostri clienti e partner uno degli storage all-flash più convenienti e sostenibili attualmente sul mercato», dichiara Davide Marini, Country Manager di NetApp Italia. «Poiché le aziende guardano ai loro profitti in questo contesto economico, vogliamo soddisfare le loro esigenze fornendo capacità flash a un costo di ingresso più basso, per consentire il passaggio dallo storage ibrido a quello all-flash rispettando il budget».

Leggi anche:  Pure Storage propone la prima e sola esperienza nativa che unifica blocchi e file appositamente realizzata per lo storage flash

Il nuovo portafoglio NetApp Advance

NetApp ha annunciato inoltre NetApp Advance, nuovo portafoglio di programmi e garanzie per lo storage, per aiutare i clienti a rendere economicamente sicuri gli ambienti on premise.

NetApp Advance fa evolvere il ciclo di vita dello storage, consentendo alle aziende di evitare cicli di aggiornamento complessi, costosi e dispendiosi in termini di tempo, grazie alla possibilità di fare aggiornamenti hardware continui e senza interruzioni. Inoltre ha l’obiettivo di garantire uno storage efficiente, sicuro e sostenibile per soddisfare le esigenze delle aziende oggi.

Le imprese possono scegliere opzioni di storage on premise o cloud, in grado di scalare in modo sicuro, continuo e senza interruzioni. Advance punta inoltre su best practice e funzionalità di sostenibilità per migliorare l’efficienza energetica e le prestazioni operative, riducendo il carbon footprint.

Roberto Patano, Senior Manager Systems Engineering di NetApp Italia

«NetApp Advance offre tranquillità alle aziende che guardano al futuro e che hanno bisogno di soluzioni di storage in grado di adattarsi e scalare in base ai cambiamenti e alla crescita dell’azienda», afferma Roberto Patano, Senior Manager Systems Engineering di NetApp Italia. «Con NetApp Advance, offriamo ai clienti la certezza che il loro investimento attuale nello storage fornirà la flessibilità necessaria per soddisfare le loro esigenze di cloud ibrido in futuro».

NetApp Advance è sin da ora disponibile. La famiglia NetApp AFF C-Series e NetApp AFF A150 saranno commercializzate a partire da marzo 2023. NetApp e Cisco prevedono di proporre queste opzioni di storage all’interno dell’offerta di infrastruttura integrata FlexPod, nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2023.