Meta Verified arriva negli Usa

Meta Verified arriva negli Usa

Il sistema di verifica esce da Australia e Nuova Zelanda sia su Facebook che Instagram

Il sistema di verifica a pagamento di Meta su Facebook e Instagram è disponibile negli Stati Uniti. Lo ha annunciato il CEO Mark Zuckerberg. Introdotto per la prima volta in Australia e Nuova Zelanda a febbraio, “Meta Verified” offre vantaggi come un badge di verifica blu, protezioni proattive contro la clonazione del profilo e accesso diretto all’assistenza clienti. L’abbonamento costa 11,99 dollari al mese sul web e 14,99 dollari al mese sui dispositivi mobili. La versione americana di Meta Verified non darà maggiore visibilità e portata ai post pubblicati, come in Australia e Nuova Zelanda. “Abbiamo ricevuto feedback sul funzionamento di questa parte dell’offerta che stava causando confusione, quindi ci stiamo prendendo il tempo per esplorare ulteriormente il suo valore e imparare prima di prendere in considerazione l’espansione di questo componente al di fuori dell’Australia e della Nuova Zelanda”, ha detto a The Verge la portavoce di Meta, Paige Cohen. 

Oltre a pagare la quota, gli utenti devono avere almeno 18 anni, inviare una foto del loro documento d’identità, soddisfare i requisiti minimi di attività di Meta e attivare l’autenticazione a due fattori. Una volta verificato, non sarà più possibile modificare il nome utente, il nome del profilo, la data di nascita o la foto, a meno che non si esegua nuovamente la verifica. Con Meta Verified, la società segue fasi simili a quelle introdotte da Twitter con Blue, il sistema di verifica del social di Musk. Ma a differenza di Twitter, chi ha già un badge di verifica su Instagram o Facebook prima del lancio del nuovo sistema Meta Verified, non vedrà grandi cambiamenti. Maggiori informazioni sono disponibili su https://meta.com/verified.

Leggi anche:  Le novità di Google per allinearsi al Digital Services Act