Twitter lancerà entro maggio gli articoli a pagamento

Twitter lancerà entro maggio gli articoli a pagamento

Un nuovo modo per gli editori con cui guadagnare dalla pubblicazione sul social di Musk

Twitter potrebbe fornire agli editori un nuovo modo per guadagnare dai loro contenuti al di fuori della tipica opzione di abbonamento ricorrente. Secondo il capo dell’azienda Elon Musk, Twitter consentirà agli editori di addebitare agli utenti l’accesso ai singoli articoli che pubblicano sul sito già dal prossimo mese. Gli utenti finiranno per pagare un prezzo per articolo più alto di quello che ammonterebbe al costo di accesso a ogni articolo se invece avessero un abbonamento. Ma Musk ha detto che la novità sarà per coloro che vogliono leggere storie occasionali, per i quali un abbonamento periodico ad un solo editore non sarebbe una scelta intelligente.

Sebbene dettagli sulla funzionalità restino vaghi, Musk ha riferito che la novità sarà live nel giro di qualche settimana. Non è chiaro quali tipi di account e media saranno in grado di far pagare per la lettura di un articolo, e nemmeno che tipologia di commissione tratterà Twitter. Quando la società ha ufficialmente sostituito Super Follows con Subscriptions, Musk ha annunciato che non avrebbe guadagnato nulla dai creatori per almeno 12 mesi. Al termine dell’anno, Twitter ridurrà del 10% gli introiti dei creator. Twitter, sotto Musk, ha introdotto sempre più funzionalità a pagamento per aumentare le entrate. A partire da Blue, il social ha chiuso la sua API gratuita per lanciarne una nuova che gli utenti dovranno pagare, a seconda dei token di accesso richiesti, con prezzi che possono arrivare anche a 50.000 dollari al mese. A seguito di ciò, alcune aziende hanno deciso di chiudere l’integrazione con Twitter sui propri siti web, tra cui l’organizzazione americana per i trasporti.

Leggi anche:  Ernie, il bot di Baidu fa crescere i profitti della Google di Cina