Twitter limita l’accesso ad alcuni tweet in Turchia

Twitter limita l'accesso ad alcuni tweet in Turchia

In occasione delle elezioni che hanno portato al prossimo ballottaggio del 28 maggio

Alla vigilia di una delle elezioni potenzialmente più significative nella storia del paese, Twitter ha iniziato a bloccare alcuni post degli utenti in Turchia. “In risposta al processo legale e per garantire che Twitter rimanga disponibile per il popolo turco, oggi abbiamo adottato misure per limitare l’accesso ad alcuni contenuti in Turchia”, ha twittato la società il giorno prima dell’apertura dei seggi, in inglese e turco. “Abbiamo informato gli azionisti della mossa che è in linea con la nostra politica. Questi contenuti rimarranno disponibili nel resto del mondo”. Twitter non ha detto quali tweet avrebbe bloccato, e la cosa diventa ancora più complessa con la società che non ha più un dipartimento di comunicazione. 

Com’era prevedibile, la decisione di soddisfare una richiesta di censura da parte del governo turco ha messo in luce le convinzioni sulla libertà di parola di Elon Musk. Il CEO, che lo stesso giorno ha nominato Linda Yaccarino come suo successo nel ruolo di amministratore delegato di Twitter, si è scagliato contro l’editorialista di Bloomberg Matthew Yglesias quando ha suggerito che la decisione “dovrebbe generare alcuni interessanti rapporti sui file di Twitter”. “Ti è caduto il cervello dalla testa, Yglesias? La scelta è limitare completamente Twitter o limitare l’accesso ad alcuni tweet. Quale volete?” Musk ha twittato a Yglesias.

Come osserva il Washington Post, le elezioni in Turchia potrebbero avere conseguenze significative per il Paese. Dopo due decenni al potere, Recep Tayyip Erdogan ha affrontato la più credibile minaccia alla sua presidenza di recente memoria. Prima di domenica, la maggior parte dei sondaggi mostrava che il leader dell’opposizione Kemal Kilicdaroglu aveva un leggero vantaggio sul suo avversario, promettendo di rimodellare la politica interna del paese. La sconfitta di Erdogan avrebbe potuto avere un profondo impatto sulle relazioni della Turchia con altre potenze nella regione, tra cui Russia e Nato. Visto che nessun candidato ha ottenuto più del 50% dei voti, il paese terrà un ballottaggio il 28 maggio.

Leggi anche:  Wikipedia compie 23 anni