Tesla, un hacker ha scoperto la “modalità Elon Musk”

Tesla, un hacker ha scoperto la “modalità Elon Musk”

Il programma permetterebbe ai veicoli di guidare già in autonomia, senza alcun controllo umano

Il CEO di Tesla, Elon Musk, potrebbe avere la sua modalità di guida super segreta che consente ai veicoli Tesla di procedere in totale autonomia. La funzione nascosta, giustamente chiamata “Elon Mode”, è stata scoperta da un hacker noto online con il nome @greentheonly. L’anonimo ha scavato in profondità nel codice del veicolo per anni e ha scoperto varie funzionalità segrete, tra cui la suddetta modalità. Qui Greentheonly si è avventurato per testare il sistema, pubblicando alcune riprese approssimative dell’impresa. Non ha condiviso i passaggi per arrivare alla “Modalità Elon” ma sostiene che sia reale. L’hacker ha scoperto che l’auto, dopo aver abilitato l’opzione, non richiede alcuna attenzione alla guida, potendo gestire tutto con il software Full Self-Driving (FSD). 

Quest’ultimo è il sistema avanzato di assistenza alla guida basato sulla visione di Tesla che è in versione beta ma disponibile per i clienti che hanno deciso di sborsare circa 15 mila dollari per la costosa opzione. Il software è stato oggetto di un rapporto trapelato internamente il mese scorso che indicava come FSD avesse ricevuto migliaia di reclami da parte dei clienti per frenate e accelerazioni improvvise. L’Autopilot di Tesla, il sistema di assistenza alla guida di prima generazione, richiede di usare il volante ogni tanto, per dimostrare di star prestando attenzione durante l’andatura.

Il test della modalità Elon è stato condotto in quello che l’hacker sostiene essere un veicolo di proprietà dell’azienda, probabilmente una delle prime Model X, che potrebbe essere abbastanza vecchia da non avere una fotocamera interna che abilita e rende più difficile guidare senza essere costantemente monitorati dal sistema che, in assenza di conducente, non andrebbe avanti. Tra le note fornite da Greentheonly nel thread di Twitter , l’hacker afferma che il sistema sembra ancora cambiare corsia in modo casuale e finisce per guidare lentamente in autostrada. Non è noto se questa versione di FSD sarà disponibile per i proprietari regolari. A dicembre, Musk ha lasciato intendere l’arrivo di un nuovo aggiornamento, che dovrebbe migliorare l’assistenza alla guida.

Leggi anche:  Per l’UE, le piattaforme di streaming devono pagare di più gli artisti