Samsung, Galaxy IA in Cina sostituisce Google con Baidu

Samsung, Galaxy IA in Cina sostituisce Google con Baidu

Il gigante coreano si adatta alle leggi di Pechino per non limitare le vendite degli S24

Il Samsung Galaxy S24 non porterà con sé l’intelligenza artificiale Gemini di Google in Cina. La CNBC ha riferito che la versione cinese del telefono di punta utilizza il chatbot Ernie di Baidu per potenziare le funzionalità basate sull’intelligenza artificiale. Ernie è arrivato lo scorso agosto dopo aver, secondo quanto riferito, ricevuto l’approvazione del governo cinese. “Ora dotato delle capacità di comprensione e generazione di Ernie, app come Note Assistant possono tradurre contenuti e riassumere lunghi testi in formati chiari e organizzati in modo intelligente con un clic di un pulsante, semplificando l’organizzazione” hanno detto Baidu e Samsung alla CNBC in un dichiarazione congiunta.

La descrizione di Samsung della serie Galaxy S24 sul sito web cinese pubblicizza molte delle stesse funzionalità fornite da Google, al debutto con la nuova serie di smartphone. Questi includono una versione di Circle to Search, traduzione delle chiamate in tempo reale, un assistente per la trascrizione e per le foto. Le pagine dei prodotti cinesi del Galaxy S24 non hanno alcun riferimento a Google, che ha operazioni limitate nel paese.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

Del reto, la strategia di Samsung è chiara: adattarsi al meglio ad un grosso mercato, quello di Pechino. Non a caso, secondo gli ultimi dati di IDC, proprio la coreana è stata sorpassata dal rivale diretto, Apple, al primo posto del settore telefonia in Cina, con una quota di mercato del 17,3%, ponendo fine ad una leadership che durava da 14 anni. Samsung non è nemmeno tra i primi cinque brand del paese, con la necessità dunque di riprendere la rincorsa per non perdere  ulteriore terreno.

Leggi anche:  Miroglio Group e Lectra insieme per la trasformazione digitale e per ottimizzare la value chain