Aruba ottiene la certificazione ANSI/TIA-942-C Rating 4 per il primo Data Center del nuovo campus di Roma

Aruba ottiene la certificazione ANSI/TIA-942-C Rating 4

Al DC-A dell’Hyper Cloud Data Center di Roma, di prossima inaugurazione, viene riconosciuto il massimo livello previsto dalla certificazione in termini di affidabilità e resilienza

Aruba – il principale provider italiano di servizi cloud, data center, hosting, e-mail, registrazione domini e PEC – annuncia di aver ottenuto la certificazione ANSI/TIA-942-C Rating 4 Constructed Facility per il Data Center A del nuovo campus localizzato all’interno del Tecnopolo Tiburtino di Roma. La certificazione rilasciata da EPI, tra i principali provider mondiali di data center training e TIA-942 audit/certification, assicura a seguito di rigorosi controlli, non solo il pieno rispetto della norma in termini di design e progettazione, ma anche la totale corrispondenza e conformità di quanto effettivamente costruito.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

La normativa ANSI/TIA-942 valuta la resilienza di un data center, ossia la sua capacità di garantire la continuità dei servizi erogati. In dettaglio, la Telecommunication Industry Association (TIA) sviluppa i propri standard in conformità con le procedure dell’American National Standards Institute (ANSI), che ne prevedono la revisione ogni cinque anni. Lo standard ANSI/TIA-942-C, pubblicato a maggio 2024, presenta un aggiornamento essenziale per garantire che l’implementazione di nuove applicazioni e tecnologie nei data center si traduca in un miglioramento delle prestazioni, della fornitura di servizi e della resilienza sotto vari aspetti, attraverso un’analisi del rischio più stringente.

Tra le principali novità dell’ANSI/TIA-942-C, si sottolinea come la sostenibilità ambientale e la lotta al cambiamento climatico siano maggiormente attenzionate con nuove considerazioni, tra cui l’analisi dei rischi e del contesto, garantendo quindi un adeguamento dello standard alle più moderne e stringenti normative.

Ad oggi, tutti i Data Center del campus di Ponte San Pietro (BG), ai quali si aggiunge questo primo building del campus di Roma, sono conformi al Rating 4 ANSI/TIA-942. Tale risultato è stato ottenuto grazie a una serie di accorgimenti progettuali e realizzativi che hanno interessato molteplici aspetti della progettazione e realizzazione dei data center: scelta del sito, aspetti architettonici, sicurezza fisica, sistemi antincendio, impianto elettrico, impianto meccanico e reti dati. Ciò contribuisce anche a garantire il rispetto dei requisiti per l’erogazione di servizi alla Pubblica Amministrazione come recentemente riconosciuto da ACN con assegnazione del livello QI3 alle infrastrutture Aruba.

Leggi anche:  Nel 2024 aprirà a Padova il NEHOS Data Center che può accelerare lo sviluppo digitale del Nord Est

“L’ottenimento dei massimi livelli di certificazione per le nostre infrastrutture è un punto fermo della strategia di sviluppo dei nostri servizi di Data Center e Colocation. Nel corso degli anni i nostri team interni hanno costruito un know-how importante che ci ha permesso di progettare e realizzare Data Center che hanno raggiunto agevolmente e talvolta superato i massimi standard che le varie normative nel tempo ci hanno offerto. È in questo modo che Aruba si impegna a fornire servizi in grado di garantire le più elevate prestazioni e continuità operativa ai clienti pubblici e privati che hanno bisogno di assicurare il funzionamento delle proprie infrastrutture IT, applicazioni, servizi o più in generale del loro business online” – ha dichiarato Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba.