Apple: licenziato anche il responsabile delle mappe

Le conseguenze dello scivolone di Apple in merito alle mappe non proprio perfette del sistema operativo iOS, che hanno sostituito l’applicazione Google Maps dopo il lancio dell’iPhone 5, si fanno ancora sentire e a farne le spese, questa volta, è stato Richard Williamson, colui che era il responsabile del team che si occupa appunto dello sviluppo delle mappe che tanto hanno fatto (e fanno) discutere.

Apple fa saltare un’altra testa

A licenziare Williamson, secondo Bloomberg che ne ha dato notizia, sarebbe stato Eddy Cue, il quale, dopo l’allontanamento di Scott Forstall avvenuto a fine ottobre, è stato nominato responsabile del software delle mappe con il compito di rimettere in sesto Maps per cercare di recuperare la fiducia dei consumatori dopo il lancio della nuova applicazione non particolarmente ben riuscita.

La Mela si impegna a migliorare le mappe

Eddy Cue, recentemente entrato a far parte anche del board di Ferrari, ha preso quindi in mano la situazione e, con il licenziamento di Williamson, sta cercando di creare un nuovo team, servendosi anche di consulenti esterni, in grado di rimediare agli errori per i quali il ceo Tim Cook aveva già chiesto pubblicamente scusa.

Nel frattempo Google e Nokia non stanno a guardare: BigG sta mettendo a punto un’applicazione di mappe che sarà scaricabile dall’App Store mentre Nokia ha già rilasciato la sua app Nokia Here per iPhone e iPad e ha annunciato che il servizio arriverà nel primo trimestre del 2013 anche per Android.

 

Leggi anche:  Buoni spesa: la moneta a scadenza che incentiva i consumi