Banda larga, ma non troppo

Lo dicono gli specialisti di SamKnows: le velocità di download e upload dichiarate dai provider sono fuorvianti

C’è digital e divide e digital divide. Da un lato la concreta impossibilità di connettersi ad internet veloce per assenza di infrastrutture, dall’altra l’impossibilità di viaggiare ad alte velocità per la scarsa qualità della connessione. I navigatori di tutta Europa ottengono, in media, solo i tre quarti delle velocità normalmente comunicate dagli internet service provider, secondo i dati diffusi ieri dalla Commissione Europea. L’indagine della CE ha coinvolto più di 9mila utenti in 27 stati membri più quelli di Croazia, Islanda e Norvegia nel marzo dello scorso anno. 

I dati della ricerca

Si è riscontrato che la banda larga via cavo offre velocità reali di download vicine a quelle pubblicizzate del 91,4% mentre gli utenti con fibra sono suscettibili di ottenere una velocità reale rispetto a quella dichiarata dell’84,4%. Va peggio a chi utilizza la linea xDSL: qui la velocità reale è pari al 63,3% di quella dichiarata. Per quanto ci riguarda, l’Italia mantiene la media europea in quanto a velocità di download, che è del 60,4% di quella nominale (l’europea è pari al 60,3%); la velocità media effettiva è di 5,91 Mbps (quella europea è di 7,23 Mbps). Il discorso non cambia se si parla di upload: è l’85,1% di quella pubblicizzata la velocità reale; la velocità effettiva è di 0,53 Mbps (quella europea è di 0,71 Mbps). Il nostro paese detiene (quasi) il record negativo nella “perdita dei pacchetti”: la percentuale nel nostro paese è dell’1,76% contro una media europea dello 0,62%. Peggio di noi solo Malta che detiene l’1,89%.

Leggi anche:  Le tecnologie avanzate di Intel sbarcano in Europa

Tutti possono partecipare all’analisi

La ricerca in realtà è solo a metà. I dati definitivi verranno rilasciati nel 2014 quando finiranno le rilevazioni. Chiunque volesse partecipare al test può compilare la domanda sul sito di SamKnows; i selezionati riceveranno a casa un Whitebox da collegare la proprio modem o router per consentire la rilevazione della velocità della rete e dei rispettivi livelli.