Barracuda Networks: più certificazioni per proteggere gli ambienti server Red Hat Enterprise Linux e SUSE Linux Enterprise

Le nuove certificazioni offrono un unico vendor per le soluzioni di backup e recupero dati destinate ai clienti di Red Hat Enterprise Linux e SUSE Linux Enterprise

Barracuda Networks annuncia nuove certificazioni che estendono il supporto ufficiale agli ecosistemi server Red Hat Enterprise Linux e SUSE Linux Enterprise. Le organizzazioni basate su tali sistemi avranno a disposizione da oggi una soluzione alternativa volta a facilitare il backup e il recupero dei dati critici a livello di business.

Barracuda offre anche una protezione macchina guest per le istanze di Red Hat Enterprise Linux guest in esecuzione su RHEL KVM, RHEV, Hyper-V hypervisor o basate su VMware, e il supporto per SUSE Linux Enterprise Server su Hyper-V e VMware a livello di host.

“Barracuda Backup fornisce ai propri clienti una soluzione economicamente vantaggiosa per gestire le domande di backup attraverso l’offerta di un singolo vendor”, ha affermato Rod Mathews, GM Storage di Barracuda. “Gli amministratori che si appoggiano ad ambienti server Red Hat Enterprise Linux e SUSE Linux Enterprise potranno beneficiare di backup veloci e opzioni di disaster recovery capaci di recuperare singoli file o eseguire ripristini bare metal”.

“Red Hat si contraddistingue per il suo solido network di partnership, che ha contribuito al successo della nostra piattaforma Linux Enterprise, leader nel suo settore. Siamo entusiasti che Barracuda faccia ora parte di tale network”, ha dichiarato Mike Werner, senior director, global technology programs di Red Hat.

Barracuda Backup elimina l’ingombrante approccio multi-vendor, includendo: dispositivo, software, agenti di backup e replica offsite ridondante per semplificare il processo di recupero dei dati. L’avanzata deduplicazione source-based e globale di Barracuda riduce sia lo spazio necessario per l’archiviazione, sia le finestre di backup e replica. Barracuda Backup protegge ambienti che vanno da 500 GB a 100 TB in un unico luogo, offrendo un’interfaccia che supporta installazioni multi-sito.

Leggi anche:  Huawei annuncia il primo partner europeo per OpenHarmony

“La certificazione di Barracuda Backup fornisce ai clienti SUSE Linux Enterprise Server un’offerta di protezione completa dei dati per i propri ambienti”, ha concluso Darren Davis, direttore delle relazioni ISV per SUSE. “La tecnologia e il supporto dell’infrastruttura di Barracuda offrono ai nostri clienti un’ offerta di backup valida e testata per garantire la sicurezza dei dati e la continuità del lavoro delle imprese”.