CA World 2013: acquisizioni e novità

Non solo nuovi prodotti nell’area del mobile e del cloud, ma anche l’acquisizione di Layer 7 e Nolio: il 2013 di CA Technologies è più attivo che mai

Dopo il keynote del nuovo numero uno dell’azienda Mike Gregoire, sulla ribalta di CA World è la volta di Peter Griffiths, executive vice president dell’area enterprise solutions and technology group di CA Technologies, che ha snocciolato il ricco menu delle novità tecnologiche dell’evento, forte anche di due importanti acquisizioni. Presentandosi sul palco indossando gli oramai arcinoti Google Glasses, Griffiths ha spiegato come rappresentino la summa di tutte le tendenze che stanno caratterizzando l’IT di oggi, dato che dietro all’ultimo gadget di Google vi sono elementi concreti che operano in sinergia: reti, sistemi enterprise e cloud. Ma non solo, in quanto ci fanno capire che “l’interazione crescente con tutti i nuovi tipi di dispositivi rende sempre più complessa la gestione e la sicurezza dell’IT – ha sottolineato Griffiths -, e crea aspettative ancora più elevate, con gli utenti che cercano sempre più prestazioni, affidabilità e semplicità”. Ma, di fronte a tutte queste nuove aspettative, CA non si fa cogliere impreparata, e rilancia su più fronti.

Accordo con SAP

Dal lato della gestione dei dispositivi mobili, entro l’estate arriverà CA Mobile Device Management, frutto di un accordo di licenza con SAP, in quanto basato sulla soluzione Afaria. CA MDM supporta il BYOD e fornisce un app store aziendale semplice, intuitivo e in modalità self-service. Inoltre, automatizza anche la gestione dell’IT attraverso la visione in tempo reale dello stato e dell’utilizzo dei dispositivi mobili. Sempre in tema di dispositivi mobili, Griffiths ha annunciato l’acquisizione di Layer 7 Technologies, società specializzata nella sicurezza delle applicazioni, che permetterà di realizzare importanti sinergie con le soluzioni CA come SiteMinder o DataMinder, per gestire funzioni quali l’autenticazione degli utenti mobili, il Single-Sign-On, e l’accessibilità sicura.

Leggi anche:  Completata l'acquisizione di Forcepoint da parte di Francisco Partners

La spinta su DevOps

In tema di DevOps, uno dei leitmotiv della kermesse di Las Vegas di quest’anno, CA ha introdotto la nuova versione 7.0 delle soluzioni Lisa, suite di prodotti dedicata al test, alla validazione e alla distribuzione delle applicazioni. Tra i vantaggi di questa nuova soluzione integrata di application delivery, vi è la semplificazione dei rilasci delle applicazioni, oltre che del loro sviluppo, unitamente all’invio automatico in produzione, per migliorare l’agilità operativa nel suo complesso. Secondo le stime di CA, l’utilizzo della piattaforma Lisa permette di ridurre il tempo di testing fino al 70%. L’altra mossa significativa nell’ambito DevOps annunciata da Griffiths è stata l’acquisizione di Nolio, società israeliana di sviluppo software basata negli Usa, che permette a CA di disporre del rilascio continuo delle applicazioni, automatizzando in maniera completa la realizzazione degli ambienti di sviluppo, test e produzione. Tra i vantaggi dell’integrazione di Nolio nella gamma prodotti di CA Technologies, va segnalata, tra gli altri, l’eliminazione di potenziali errori nella fase di deployment, abbreviando notevolmente il tempo necessario per mettere le applicazioni a disposizione degli utenti.