CA aiuta i CIO ad attuare il concetto di Lean IT

Nuove soluzioni e versioni aggiornate delle tecnologie CA aiutano i CIO ad assicurare agli utenti un livello di sevizio ottimale, incrementare i ricavi e aumentare l’efficienza dell’IT

CA,una delle più grandi società di software indipendente per la gestione dell’IT, ha annunciato tredici soluzioni, fra nuovi prodotti e versioni aggiornate, nell’area Enterprise IT Management (EITM) concepite allo scopo di aiutare i CIO ad attuare il concetto di “Lean IT” riducendo gli sprechi, incrementando la produttività e migliorando l’esperienza di utilizzo dei clienti.

Il concetto di Lean IT prevede la realizzazione di una infrastruttura agile e flessibile che consenta ai CIO di concentrarsi sull’obiettivo più importante, ovvero il valore ai clienti interni ed esterni, abbattendo contemporaneamente i costi. Le soluzioni per l’Enterprise IT Management di CA aiutano le aziende a mettere in atto il concetto di Lean IT consentendo la visualizzazione, l’automazione e l’ottimizzazione dei sistemi informatici nevralgici nei diversi ambienti: mainframe e distribuiti, fisici e virtuali, cloud e on-premises.

“In questo momento di congiuntura, le organizzazioni hanno bisogno di ricevere dall’IT il massimo del valore al minimo del costo,” ha dichiarato Ajei Gopal, Executive Vice President del Products & Technology Group di CA, Inc. “Con le soluzioni annunciate oggi, CA ha rafforzato notevolmente il proprio portfolio di software per la gestione dell’infrastruttura informatica in un’ottica di Lean IT. Le nostre funzionalità sono disponibili sotto forma di soluzioni integrate che, oltre ad aver superato le macchinose integrazioni “point-to-point” degli altri vendor, sono prive di secondi fini, quali ad esempio la vendita di nuovi hardware e servizi, che ne limitano la scelta e costringono a progetti di consulenza e implementazione lunghi e costosi. I clienti ci hanno detto che questo approccio prammatico e flessibile all’Enterprise IT Management li mette in condizioni di pensare in un’ottica strategica e agire in senso tattico — esattamente ciò che occorre in questo momento particolare”.

Per aiutare le maggiori organizzazioni a realizzare i benefici del Lean IT, CA ha avviato in tutto il mondo una serie di seminari dal titolo ‘Pragmatic Approach to Lean IT’ con alcune importanti società di ricerca e consulenza tra le quali Gartner and Forrester. In Italia gli incontri si terranno il 26 maggio a Milano e il 27 a Roma (www.ca.com/it/events).

“L’approccio di Fujitsu verso il Lean IT mira sia all’eliminazione degli sprechi che alla qualità e al valore dei servizi IT,” ha dichiarato Marc Silvester, Chief Technology Officer di Fujitsu Services. “La nostra metodologia TRIOLE applica la disciplina dei mainframe ai servizi IT, offrendo la possibilità di ingegnerizzarli in modo da escludere difetti e sprechi prima della relativa erogazione. Il solido rapporto con CA e il supporto fornito dal suo software di Enterprise IT Management ci ha aiutato a sviluppare ed erogare ai clienti servizi sostenibili a valore aggiunto idonei allo scopo”.

Leggi anche:  Colt: Jaya Deshmukh nominata EVP per il settore Strategy and Transformation

“L’approccio Lean IT risponde all’esigenza principale dei CIO oggi: massimizzare il valore erogato dall’IT al business aziendale riducendo al tempo stesso i costi,” ha dichiarato Jasmine Noel, partner di Ptak, Noel & Associates LLC. “Le soluzioni EITM di CA, modulari e integrabili, possono aiutare le organizzazioni IT a diventare più snelle e a fornire progetti dalla resa immediata e a valore aggiunto per il business, aumentando sistematicamente la produttività e l’efficienza dell’IT ai fini di un successo duraturo”.

Corredate da una offerta di servizi che contribuiscono a un’implementazione più rapida ed efficace, le nuove soluzioni e le versioni aggiornate dei prodotti CA EITM per il Lean IT comprendono:

Application Performance Management – Visibilità end-to-end delle transazioni
• Le novità introdotte in CA Wily Application Performance Management (APM) sono concepite per massimizzare il valore dell’IT attraverso una migliore esperienza di utilizzo da parte degli utenti – interni ed esterni – e per ridurre al minimo i costi di fuori servizio delle applicazioni mission-critical. La nuova versione mostra lo stato di salute delle applicazioni in tempo reale, indicando anche come la qualità del servizio al cliente si ripercuota sulla bottom line. L’estensione della visibilità delle transazioni a tutta la gamma di ambienti legacy e SOA consente di prevedere eventuali problemi e accelerare la definizione delle priorità e la risoluzione dei problemi incrementando così l’efficienza operativa.

Service Management – Coordinamento di erogazione e supporto del servizio IT
• Le nuove funzionalità di CA Service Catalog sono concepite per massimizzare il valore IT attraverso una migliore qualità del servizio, ridurre il rischio di un’interruzione delle attività di business e abbattere i costi attraverso l’automazione. La nuova versione semplifica le modifiche dei processi e accelera il provisioning dei servizi riducendo nel contempo l’impatto sui servizi aziendali.

• Le novità annunciate per CA Service Desk sono concepite per massimizzare il valore IT attraverso una migliore qualità del servizio, ridurre il rischio di un’interruzione delle attività di business e abbattere i costi attraverso l’integrazione e l’automazione. La nuova versione è stata progettata per consentire una visione unificata delle modifiche programmate e individuate in tutta l’azienda al fine di identificare eventuali conflitti che potrebbero causare l’interruzione dei servizi.

Leggi anche:  Federico Protto, Gruppo Retelit, nuovo membro del Consiglio Direttivo di ANFoV

• Le funzionalità annunciate per CA IT Client Manager sono progettate per contribuire a massimizzare il valore IT attraverso l’integrazione e l’impiego ottimizzato delle risorse e per ridurre al minimo i costi attraverso l’automazione. La nuova versione comprenderà funzionalità più potenti di inventario delle risorse e il già annunciato Federal Desktop Core Configuration Scanner.

Project and Portfolio Management – Ottimizzazione e allineamento al business
• Le novità introdotte in CA Clarity™ PPM On Demand sono ideate allo scopo di ottenere il massimo del valore IT mediante strumenti di Project and Portfolio Management di facile implementazione, riducendo al contempo i costi grazie a un rapido deployment. La nuova versione offre una funzionalità personalizzata per gestire i processi di IT Governance e New Product Development (NPD).

Infrastructure Management – Garanzia di disponibilità e automazione del servizio orientate al business

• Le novità introdotte in CA Workload Automation (ex CA dSeries Workload Automation) contribuiscono a ottimizzare il valore dell’IT offrendo una migliore qualità dei servizi e aiutando ad abbattere i costi di erogazione degli stessi. Grazie a una gestione multipiattaforma centralizzata dei carichi di lavoro aziendali su tutte le applicazioni, le organizzazioni riusciranno meglio a supportare in tempo reale eventi di business dinamici. La nuova versione migliora l’erogazione del servizio agli utenti finali grazie all’elaborazione automatizzata del workload in parallelo agli eventi.

• Le novità annunciate per CA Spectrum Infrastructure Manager e CA eHealth Performance Manager contribuiranno a massimizzare il valore dell’IT attraverso una migliore qualità del servizio, a limitare il rischio di un’interruzione delle attività di business e ad abbattere al minimo i costi grazie alla riduzione degli strumenti necessari per gestire l’infrastruttura end-to-end. Le nuove funzionalità sono concepite per aiutare le imprese, le agenzie governative e i fornitori di servizi a ottenere la gestione integrata della disponibilità e delle prestazioni delle reti, dei sistemi di comunicazione unificati e dei database in ambienti fisici e virtuali. Nel suo complesso, la soluzione è stata progettata in modo da rispondere anche alle esigenze dei fornitori di servizi di comunicazione impegnati a gestire le proprie reti MPLS ad alto valore di business. Essa consente anche di gestire proattivamente le prestazioni dell’infrastruttura di classe Carrier di Alcatel-Lucent. La soluzione inoltre è progettata per fornire funzioni di gestione proattiva delle prestazioni per i sistemi e le applicazioni di telefonia IP di Cisco e Siemens.

Recovery Management – Recovery efficace ed economica tramite il canale
• Le versioni potenziate di CA ARCserve Backup e CA XOsoft, disponibili tramite i partner di canale, sono concepite per massimizzare il valore IT attraverso una migliore protezione dei dati in ambienti fisici e virtuali e per abbattere i costi tramite l’automazione integrata. Le nuove versioni mirano a espandere le funzionalità di gestione del processo di recovery – inclusa la virtualizzazione, la deduplicazione integrata dei dati, la gestione delle risorse di storage (Storage Resource Management, SRM) e il test del DR – per migliorare la reperibilità di informazioni aziendali vitali e contenere il costo di storage, protezione e recupero dei dati.

Leggi anche:  Wilson Wang è il nuovo CEO di Huawei Italia

Security Management – Protezione continua
Il 20 aprile 2009, alla RSA Conference, CA ha annunciato tre prodotti che andranno a potenziare le funzionalità dell’offerta di Security Management:
• Il nuovo CA Enterprise Log Manager è progettato per ottenere il massimo valore dall’IT mediante una gestione completa dei dati dei log ai fini di una maggiore sicurezza e compliance dei diversi sistemi, nonché per ridurre al minimo i costi per mezzo dell’automazione e di un incremento delle performance. Il prodotto è concepito in modo da raccogliere, gestire e archiviare dati da sistemi quali firewall, sistemi operativi, applicazioni, ecc. per linearizzare il Security Information Management (SIM), verificare la conformità e sostenere le indagini sulla sicurezza informatica.

• CA Data Loss Prevention (DLP) fa seguito all’acquisizione di Orchestria perfezionata da CA nel gennaio 2009. Ha lo scopo di contribuire a incrementare il valore dell’IT attraverso una migliore tutela dei dati e ridurre i costi tramite sistemi di Identity & Access Management, l’impiego della crittografia e la gestione dei log ai fini di una maggiore efficienza.

• Le novità annunciate per CA Role & Compliance Manager si innestano sull’acquisizione di Eurekify conclusa da CA a novembre 2008 e sono concepite allo scopo di contribuire a massimizzare il valore dell’IT tramite una migliore gestione del ciclo di vita delle identità e ridurre al minimo i costi attraverso l’automazione.

“Tutta la nostra offerta è finalizzata ad una gestione efficiente dei Sistemi Informativi che consenta ai clienti di ottenere il massimo valore aggiunto,” ha dichiarato Joanne Moretti, Senior Vice President of Product Marketing di CA, Inc. “In media, fino al 70% del budget informatico viene impiegato nell’operatività quotidiana, lasciando all’organizzazione IT ben poco agio per realizzare altri obiettivi cruciali per il business. Le soluzioni CA per il Lean IT riducono i costi attraverso l’ottimizzazione delle risorse e l’automazione dei processi, consentendo alla funzione IT di dedicarsi ad attività di maggior valore”.