Cisco semplifica la collaboration

Lavorando insieme, rimanendo in contatto con tutti e cooperando con maggiore efficienza, si può trasformare l’azienda, accelerarne l’innovazione e realizzare di più con meno risorse

Nel 2005 Cisco aveva introdotto la video collaboration ad alta definizione per le grandi aziende, che consentiva un’esperienza intuitiva, realistica e naturale, dando ai partecipanti l’impressione di trovarsi nella stessa sala anche se erano realmente a molti chilometri di distanza.

Un posto in prima fila

Da allora Cisco ha esteso la portata delle soluzioni di collaboration, rendendole disponibili a tutte le dimensioni di azienda.

«Oggi che la video collaboration è sempre più pervasiva nelle imprese, tramite un maggior numero di dispositivi adatti a qualunque tipo di utenza ed esigenza – ha spiegato Michele Dalmazzoni, collaboration architecture leader di Cisco Italia – stiamo estendendo la possibilità di accedere a queste soluzioni da parte di chiunque, su qualsiasi interfaccia e in qualsiasi momento».

L’accesso a Internet rende più facile connettersi e collaborare con colleghi, partner e clienti non solo dall’ufficio, ma anche da casa propria, da una camera d’albergo oppure da un bar. Per lavorare bene è però fondamentale disporre di tecnologie video affidabili, di elevata qualità e interoperabili.

Cisco ha recentemente annunciato una serie di novità, che verranno presentate in un prossimo roadshow e che hanno l’obiettivo di rendere disponibili tecnologie di video collaboration estremamente evolute a chiunque operi all’interno di un’azienda.

Dai “piani alti” a tutti gli uffici

La seconda generazione del sistema Cisco TelePresence MX200 è ideale per le piccole sale, è scalabile, incredibilmente semplice da installare e offre una risoluzione HD di altissima qualità. I sistemi Cisco TelePresence MX700 ed MX800 offrono prestazioni eccezionali e sono ideali invece per le sale di medie e grandi dimensioni.

«Questi sistemi integrati – ha proseguito Dalmazzoni – rappresentano una combinazione perfetta tra un design all’avanguardia e un’esperienza utente semplice e intuitiva. Contrariamente alle tecnologie video basate sulle webcam, inaffidabili e poco scalabili, questi prodotti offrono un’eccezionale risoluzione HD e supportano il nuovo protocollo H.265, fornendo un’incredibile qualità con metà della larghezza di banda normalmente necessaria».

Di particolare interesse è la soluzione a doppia fotocamera Cisco TelePresence SpeakerTrack 60, che rileva intelligentemente la persona che sta parlando nelle grandi sale riunioni, zoomando rapidamente su di essa e rendendo la conversazione più naturale. Questa tecnologia permette una regia automatica e consente di seguire la persona mentre si sposta, ad esempio dalla scrivania alla lavagna, e successivamente di passare a un altro oratore nel momento in cui inizia a parlare.

Soluzioni business a prezzi consumer

La video collaboration di Cisco non si limita alle grandi organizzazioni, ma pensa anche alle PMI. Costa meno di un PC, si basa su elementi che la maggior parte delle aziende hanno già nei proprie uffici e si chiama Cisco TelePresence SX10 Quick Set.

«Ideale per le realtà di piccole e medie dimensioni – ha concluso Dalmazzoni – questo dispositivo ridottissimo trasforma in soli 10 minuti qualsiasi display a schermo piatto in un sistema di collaborazione video HD. Rendendo disponibile esperienze di elevate qualità a un prezzo particolarmente conveniente, Cisco fa in modo che il video sia lo strumento di collaborazione di riferimento per qualsiasi sala riunioni».

Leggi anche:  Erogare Servizi IT al tempo del Remote Working